Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Playoff, via ai quarti di finale. Martino: "Contro Verona ci aspetta una serie difficile"

Verona, dpo essere arrivata ai playoff da ottava, ha eliminato Biella, squadra che aveva ottenuto il miglior record in stagione regolare, nella Gara 5 di mercoledì sera

Andrà in scena domenica alle 18 al PalaCattani di Faenza la Gara 1 dei quarti di finale playoff di Serie A2 tra OraSì Ravenna e Tezenis Verona. Le biglietterie apriranno alle 16,30, i cancelli alle 17.  "Senza il rischio di essere ripetitivo potrei riproporre i pre partita delle precedenti sfide con Verona, dove ho sempre riconosciuto grandissimo valore al loro roster e, senza sbagliarmi, in entrambe le situazioni avevo immaginato che, al di là della classifica di quel periodo, si trattava di una squadra destinata a fare un percorso importante - afferma coach Antimo Martino -. Parliamo di una piazza storica e di un roster costruito con un budget notevole, che può contare su una rotazione ampissima e che addirittura, dopo gli acquisti in corsa di Brkic e Amato, ha in tribuna Basile. Si tratta di una squadra che è passata da un allenatore importante come Frates, a un altro coach di assoluto livello come Dalmonte, e quindi, onestamente, trovo più anomalo l’ottavo posto finale, piuttosto che la vittoria nella primo turno su Biella.”

“Detto questo - prosegue l’allenatore che in settimana è stato votato da colleghi, capitani e presidenti di Serie A2, al secondo posto nella classifica di Miglior Allenatore della stagione - sappiamo che ci aspetta una serie difficile e cercheremo di affrontarla come abbiamo fatto finora, con grande entusiasmo, con coraggio e con la forza di una squadra che sta vivendo una stagione fantastica, ma che ancora non si sente appagata. Arriviamo a questa partita ancora con delle riserve sull’utilizzo di Marks, sapendo di non poter contare sul nostro campo di gioco, ma con la convinzione che il popolo di Ravenna in qualche modo riuscirà a sostenerci. Al di là di questo però dobbiamo cercare di goderci questo momento, provando a fare di tutto per mettere in difficoltà Verona, puntando sulle qualità morali e sulla consapevolezza che questa squadra ha acquisito al termine di una regular season pazzesca, culminata nel primo turno playoff quando, senza il contributo della sua guardia americana, ha vinto la serie contro Roma".

Squadra costruita con un roster profondo e ricco di talento, la Scaligera si è presentata a questo campionato con ambizioni importanti. Dopo una partenza difficile la società ha scelto di cambiare guida tecnica, sostituendo Frates con Luca Dalmonte, con cui proprio il coach Martino ha condiviso l’ultimi anno da assistente a Roma in Serie A1. Dopo essere arrivata ai playoff da ottava, ha eliminato Biella, squadra che aveva ottenuto il miglior record in stagione regolare, nella Gara 5 di mercoledì sera. Oltre ai due americani importanti come Frazier  e Robinson, la squadra ruota attorno al talento di Marco Portannese e alla forza sotto canestro dell’italo-americano DiLiegro (l’anno scorso doppia doppia di media a Siena). Il roster è lunghissimo e si completa, oltre che con l’esperienza di Capitan Boscagin e David Brkic, con un giocatore dal passato in Serie A1 come Pini e con due solidissimi giovani come Totè e Amato. I ragazzi dell’OraSì dovranno quindi offrire l’ennesima grande prestazione di questa memorabile stagione, davanti a un pubblico che saprà sicuramente rendere il PalaCattani la nuova ‘casa’ della pallacanestro giallorossa. Forza Ravenna!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff, via ai quarti di finale. Martino: "Contro Verona ci aspetta una serie difficile"

RavennaToday è in caricamento