menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Podismo, tornano le gare giovanili del "Gran Premio Promesse di Romagna"

Torna nel weekend alla Fusoloppet di Fusignano il 28esimo Gran Premio "Promesse di Romagna" a tappe dedicato alle gare giovanili tra i 6 ed i 15 anni

Torna nel weekend alla Fusoloppet di Fusignano il 28esimo Gran Premio "Promesse di Romagna" a tappe dedicato alle gare giovanili tra i 6 ed i 15 anni. Il Gp riparte il 9 febbraio con la prima di 20 tappe, più due in prova.

“Russi centro di Romagna: questo uno dei motivi che ci ha portato a chiedere la sua ospitalità''. Queste le parole di Lucia Sassi, Presidente del G.S. Lamone di Russi una delle società numericamente di maggior peso all'interno del Coordinamento Società' Podistiche Ravennati che tra l'altro per prima dedicò un vero calendario gare ai piccoli podisti. All'inizio il Gp partì con molto entusiasmo e poche regole, ma negli anni il trend di partecipazione è andato incredibilmente crescendo, e da una media di 10-15 partecipanti iniziali (nel 1993) si è passati ai circa 100 bambini attuali, con un bilancio annuale di oltre 2000 giovani atleti partecipanti provenienti da tutta la Romagna ed anche dall'Emilia.

''Il vostro è un lavoro straordinario ed importante - aggiunge l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini - Noi siamo la regione dello sport, vacanza attiva e dello sport inteso come fattore di benessere, socializzazione, aggregazione sociale e forte elemento di educazione civica. Voglio ribadire con forza che con lo sport è un elemento strutturale delle politiche di governo della nostra regione dimostrando si può rafforzare il welfare nei territori e si può fare una grande azione di prevenzione sanitaria, culturale e formativo, oltre che di marketing territoriale e turistico. Vi prometto che vi continuerò a seguire anche nei prossimi anni".

Partecipare è semplicissimo e molte le novità introdotte da quest'anno. Con una iscrizione di 2 euro anche senza società di appartenenza si corre a chiamata in una delle 4 categorie di appartenenza per età in cui sono suddivisi gli ordini di partenza della gara, che si disputa su circuito protetto e con presenza dell'ambulanza medicalizzata. Sono ammessi anche i ''mini atleti'' sotto i sei anni che però, pur con trattamento alla pari nelle premiazioni, corrono senza pettorale e non sono inseriti nella classifica del Gp. Al termine della gara si fa merenda al ristoro e poi premiazione consistente per tutti i bambini in un pacco gara e una medaglia con luogo o monumento identitario della città ospitanti. E qui subito la prima novità: nel 2021 in occasione delle celebrazioni dei 700 anni della morte di Dante Sommo Poeta le medaglie nel retro riporteranno un versetto diverso della Divina Commedia. Tutti i partecipanti a più tappe hanno accesso alla classifica generale annuale che sarà aggiornata tappa per tappa e resa nota alla festa finale annuale con ulteriori ricche premiazioni.

Da quest'anno, a conferma dell'importanza data alle gare delle Promesse di Romagna sempre più' richieste, sarà stilata per ogni gara anche una ''pagella di merito'' per sicurezza del percorso e idoneità organizzativa: una sorta di bollino di qualità, certificato ogni anno da una commissione interna, a tutela del divertimento in sicurezza sui percorsi dei delle gare giovanili .Il tutto con lo sguardo rivolto già al 2022 che riserverà molte sorprese, tra cui svelata la stesura già in itinere di un libro sotto forma di racconto fabuloso con raccolta foto storiche dedicato al 30esimo del Gp, il cui ricavato andrà in beneficenza per progetti dedicati ai bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento