rotate-mobile
Sport

Ravenna in terra emiliana per confermare il buon inizio di stagione

A distanza di oltre 20 anni dall'ultimo dei sette confronti ufficiali della storia giocati, il Ravenna torna a Fiorenzuola per una gara di campionato

A distanza di oltre 20 anni dall’ultimo dei sette confronti ufficiali della storia giocati, il Ravenna torna a Fiorenzuola per una gara di campionato. All’epoca, era il 18 febbraio 1996, il gran gol di Schwoch allo scadere sancì un successo che fu un tassello importante nella corsa di quel Ravenna targato Rumignani verso la B. 

La gara di domenica (inizio alle ore 15), essendo collocata alla seconda di campionato, per il Ravenna di Antonioli è solo una tappa in più per confermare l’ottimo inizio di stagione e per acquisire ancor più fiducia e consapevolezza. “Giocheremo per cercare la vittoria - ribadisce l’allenatore dei giallorossi - perchè questa deve sempre essere la nostra mentalità, poi se le vicende della gara e l’avversario non ci permetteranno questo, ci accontenteremo di quello che verrà”. A dare ulteriore spinta a Innocenti e compagni sarà la forza della difesa, ancora imbattuta, e della tradizione che dice che nelle ultime quattro gare giocate a Fiorenzuola, tutte negli anni ’90, in C, i giallorossi hanno portato a casa due vittorie e due pareggi senza incassare reti. “Ci aspetta una partita difficile – ammonisce Antonioli – contro una formazione piena di entusiasmo che, dopo una buona Coppa, ha esordito con un pareggio a Poggibonsi, ma le cronache dicono che meritava di vincere. Gli dovrebbero mancare due giocatori importanti, gli attaccanti Mezgour e Del Porto, mi aspetto, perciò, che mettano in campo grinta e tanta corsa. Noi non dovremo essere da meno e far valere la nostra maggior qualità tecnica”. 


Sarà un Ravenna incompleto e un po’ acciaccato quello che scenderà in campo domani. Sono out per infortunio Grandoni, Lelj, Mandorlini e Zuppardo e diversi altri giocatori hanno dovuto fronteggiare fastidi e acciacchi. “La settimana di lavoro è stata condizionata dai guai fisici - ammette Antonioli - e nella scelta dell’undici titolare dovrò tenere conto della situazione fisica e delle risultanze degli allenamenti quotidiani, ma sono comunque tranquillo perchè ho una rosa lunga e competitiva”. Alla quale si è aggiunto nelle ultime ore anche Rrapaj. “E’ un giocatore che ho voluto io - dice il mister - perchè, essendo duttile e in grado di giocare in più zone del campo, mi dà un’alternativa importante in un settore, quello degli esterni, in cui eravamo un po’ corti”. 


L'arbitro. Sarà Marco Stampatori di Macerata a dirigere questa partita. Il fischietto marchigiano, al terzo anno nei quadri della Can D, dove finora ha diretto 35 gare di campionato, sarà assistito da Alemani di Legnano e Spena di Saronno.

L’elenco dei convocati del Ravenna FC 1913

Portieri: Spurio (‘98), Venturi.
Difensori: Foschi (’97), Giacomoni, Larese (’98), Minardi (’98), Mingozzi (’98), Venturini (’96).
Centrocampisti: Ambrogetti, Ballardini, Boschetti (’97), Derjai (’98), Forte, Guagneli (’97), Rrapaj (’97), Selleri.
Attaccanti: Graziani, Innocenti, Luzzi (’97), Sabba (’98), Zhytarchuk (’96).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna in terra emiliana per confermare il buon inizio di stagione

RavennaToday è in caricamento