Si chiude l'inverno della Superbike nel segno di Jonathan Rea e Andrea Locatelli

In Supersport il team ravennate Bardhal Evan Bros si è messo in evidenzia con Andrea Locatelli, unico a girare sotto l'1'33

La due giorni di test Superbike a Phillip Island, il tracciato australiano che sabato sarà teatro del primo round del campionato delle maxi derivate di serie, si chiude nel segno di Jonathan Rea. Il "Cannibale" ha girato al mattino in 1’30″448, sotto il record ufficiale realizzato nel 2019 da Alvaro Bautista con la Ducati in 1’30″573. Con condizioni più caldi il nordirlandese si è ripetuto, girando in 1’30″523.

La sorpresa è Loris Baz, con la Yamaha del team Ten Kate, secondo ad appena 76 millesimi dalla Kawasaki del pluriridato, a precedere la Bmw di un ottimo Tom Sykes, la Yamaha ufficiale di Toprak Razgatlioglu e la Honda di Leon Haslam. Solo sesto Scot Redding, con la Ducati ufficiale, davanti alla Yamaha di Michael Van Der Mark e alla Ducati del team Go Eleven di Michael Ruben Rinaldi. Completano la top ten la Bmw di Eugene Laverty e la Honda di Bautista. Diciassettesimo crono per il rookie ravennate Federico Caricasulo (Yamaha GRT).

In Supersport il team ravennate Bardhal Evan Bros si è messo in evidenzia con Andrea Locatelli, unico a girare sotto l'1'33 e fissando il limite in 1'32"831. Alle sue spalle il campione del mondo Randy Krummenacher (MV Agusta Reparto Corse), ad oltre mezzo secondo all’italiano. Terzo crono per Jules Cluzel (GMT94 Yamaha) davanti all'altra MV Agusta Reparto Corse di Raffaele De Rosa.

"Sono stati due giorni molto positivi - afferma Locatelli -. Abbiamo lavorato sotto tanti aspetti ed in primis sulle gomme, cercando di capire il loro comportamento soprattutto sulla durata: ho coperto la distanza di gara con le stesse gomme ed i tempi sono stati interessanti, quindi sono soddisfatto. Anche l’attacco al tempo è andato bene, sono riuscito ad essere subito rapido con le gomme nuove. In vista del weekend di gara utilizzeremo la giornata di venerdì per cercare gli ultimi accorgimenti per migliorare il nostro passo, ma in generale la squadra ha lavorato davvero molto bene e siamo sulla strada giusta. Non vedo l’ora che arrivi la prima gara".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Tommaso Sintini, ex pallavolista e veterinario: "Una bontà fuori dal comune"

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Parrucchieri, estetisti, gommisti fuori dal proprio Comune: si possono raggiungere?

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

Torna su
RavennaToday è in caricamento