menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiro a segno, la nazionale di Target Sprint si allena a Ravenna

Il Target Sprint è una disciplina sportiva consistente in tre serie di 400 m di corsa intervallate da due serie da cinque bersagli da abbattere con carabine ad aria compressa

Dal 26 al 28 giugno si sono svolti, presso l’antica sede del Tiro a Segno di Ravenna (che risale alla fine dell’800), gli allenamenti della Nazionale Italiana di Target Sprint. Il Target Sprint è una disciplina sportiva consistente in tre serie di 400 m di corsa intervallate da due serie da cinque bersagli da abbattere con carabine ad aria compressa, coniugando quindi preparazione fisica, controllo della respirazione e precisione di tiro.

Engelbert Zelger, responsabile e tecnico, Christian Varesco, preparatore atletico e Rita Bagnara, allenatore tecnico, hanno condotto il primo meeting dopo la lunga forzata pausa dovuta alla pandemia Covid-19. Presenti gli atleti senior Georg Unterpertinger (Ora, Bz), Lorenzo Chiocchetti e Nora da Sanmartino (Lucca), Francesca Macali (Candela) e lo Junior Marco Ammirati (Treviso). A completare la compagine, i ravennati Giovanni Pezzi, Chiara Piazza, Silvia Antonicelli e Niccolò Mingozzi. Sotto osservazione anche Mirco Melandri, anch’egli di Ravenna.

“La nostra città è una vera fucina di campioni in questa nuova disciplina – sottolinea soddisfatto Ivo Angelini, presidente della sezione ravennate del Tiro a Segno Nazionale -. Tutti i ragazzi del nostro Tiro a Segno si sono sempre distinti nelle passate edizioni dei Campionati italiani, europei e mondiali, conquistando innumerevoli podi, titoli e medaglie: prestazioni culminate col titolo mondiale in Corea nel 2018 di Giovanni Pezzi”.Lo stesso Pezzi ha poi conquistato anche la medaglia d’argento con la squadra ITA1 e Niccolò Mingozzi il bronzo con ITA2.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento