menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, l'Olimpia Teodora affronta la prima della classe al PalaCosta

Ultima partita prima di Natale al PalaCosta per la Conad Ravenna che vuole augurare buone feste ai propri tifosi nel migliore dei modi

Ultima partita prima di Natale al PalaCosta per la Conad Ravenna che vuole augurare buone feste ai propri tifosi nel migliore dei modi. Il momento è però delicato per la squadra guidata da Nello Caliendo che in campionato è reduce da due sconfitte consecutive: una onorevole in casa con Perugia al tie break, l’altra senza possibilità d’appello per 3 a 0 a Torino. L’Olimpia Teodora, superata da Cutrofiano, si trova ora a occupare una settima scomoda posizione nella classifica del girone. Anche in Coppa Italia mercoledì sera non è andata bene a Orvieto, dove le Leonesse, sia pure lottando con le unghie e coi denti, hanno mancato il passaggio ai quarti.

Non tutto però è perduto e se si vuole raddrizzare la stagione lo si potrà fare dando il massimo nelle prossime sei partite, nelle quali non saranno più permessi passi falsi. E il prossimo dei sei match restanti alla fine della prima fase di campionato di A2 capitan Bacchi e compagne lo disputeranno sabato 15 dicembre, alle ore 20.30, al PalaCosta contro Trento, attuale capolista. La Delta Informatica è una compagine dotata di una fisicità importante che sta dimostrando da inizio campionato. Finora ha perso solo due volte: alla prima d’andata a San Giovanni in Marignano e all’ottava giornata in casa contro Perugia. All’andata Ravenna affrontò Trento in trasferta al Sanbapolis. L’incontro terminò 3 a 1 (25-21, 24-26, 25-23, 25-20) con l’attaccante trentino Alessia Fiesoli top scorer con 25 palle messe a terra. Le ragazze di Nicola Negro, pur commettendo 16 errori in servizio, dominarono a muro. Tra le nostre migliore realizzatrice fu Simona Gioli con 16 punti. Al PalaCosta la Conad Ravenna non teme però alcun avversario e capitan Bacchi suona la carica, spronando così le compagne: “Bisogna avere sempre fame di fare risultato, lottare su ogni pallone e difendere alla morte. Ogni partita è difficile e va affrontata come se fosse quella determinante per la stagione!”. Sabato 15 dicembre, alle ore 20.30, al PalaCosta di Ravenna il fischio d’inizio verrà dato dagli arbitri Deborah Proietti e Andrea Rossetti.

Le avversarie

Trento è una formazione che da cinque campionati milita in A2 e che ha sfiorato negli anni passati la promozione in A1. Da due stagioni ha affidato la guida tecnica a Nicola Negro, allenatore trevigiano che ha maturato grande esperienza sia a livello nazionale sia in campo internazionale, avendo allenato in Turchia, Azerbaijan, Polonia, Romania e Slovenia. Nella passata stagione le trentine chiusero la regular season al sesto posto e per il quarto anno di fila approdarono ai playoff promozione, trovando sulla propria strada nei quarti di finale il Fenera Chieri. Dopo un successo per parte, furono le piemontesi a vincere la semifinale giocata in Piemonte. Anche nella Coppa Italia di A2 le gialloblù furono sconfitte in trasferta nei quarti di finale sul parquet di San Giovanni in Marignano. Durante l’estate scorsa La Delta Informatica Trentino ha confermato alla guida Nicola Negro e alcuni elementi del sestetto base della passata stagione: la palleggiatrice Elisa Moncada, la centrale Silvia Fondriest, il posto 4 Alessia Fiesoli, con Ilenia Moro libero. Sono state poi inserite tre giocatrici di peso a rafforzare l’organico: l’opposto Gloria Baldi, la banda americana Deja Mc Clendon e la centrale Eleonora Furlan.

La dichiarazione

Nello Caliendo, il tecnico dell’Olimpia Teodora a cui in settimana la società di via Trieste ha rinnovato tutta la sua stima e fiducia, alla vigilia dell’incontro con la nuova capolista di turno, è deciso e combattivo: “Dobbiamo continuare a giocare, a lottare e a dimostrare che ci siamo e crediamo in quello che facciamo. Questa è la cosa più importante. Sappiamo che sabato giocheremo contro una squadra forte, attualmente prima in classifica, che di sicuro non verrà a Ravenna per farci il regalo di Natale. A casa loro ci fu Fiesoli che ci fece particolarmente male con i suoi 25 punti, nel frattempo Trento è cresciuta tanto e ora può vantare molti elementi in stato di grazia, tra cui l’altro posto 4, l’americana Mc Clendon, e l’opposto Baldi. In Coppa Italia hanno vinto mercoledì sera con Caserta e di sicuro saranno molto cariche. Noi dovremo esserlo più di loro perché giochiamo in casa e perché sappiamo che deve arrivare il nostro momento. Non possiamo stare ad aspettare l’evolversi degli eventi o augurarci che gli avversari ci regalino qualcosa. È il momento di dimostrare che vogliamo lottare e che non meritiamo questa classifica. Soprattutto dobbiamo imparare a chiudere i set, perché purtroppo questa difficoltà è un aspetto che si è ripetuto troppo spesso. Ci sono state molte situazioni in cui ci siamo trovati a rimontare e ad avere anche un buon vantaggio ma poi non siamo riusciti a concludere a nostro favore. Non si tratta assolutamente di una questione di rendimento fisico, in quanto le ragazze stanno bene e il lavoro in palestra dal punto di vista fisico è ottimale. Dobbiamo perciò sbloccarci mentalmente e credere nelle nostre grandi potenzialità”.

Roster

Allenatore: Nello Caliendo.
Vice allenatore: Francesco Guarnieri.
Palleggiatrici: Agrifoglio (9), Vallicelli(18).
Centrali: Lombardi (5), Gioli (7), Torcolacci (8).
Attaccanti: Bacchi (1), Altini (3), Mendaro (6), Canton (11), Aluigi (14), Ubertini (15).
Liberi: Calisesi (10), Rocchi (13).

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento