Attualità

Container e logistica, 22 studenti a scuola "online" con Tcr

Ad aprire l'incontro il presidente Giannantonio Mingozzi che ha apprezzato "l'idea di far vivere a distanza una esperienza conoscitiva dei diversi siti aziendali e delle attività del core business"

Sono 22 gli studenti, con diploma di  media superiore o laureati, che questa mattina si sono collegato online con il Terminal Container Ravenna per studiare le problematiche della Logistica 4.0, della mobilità sostenibile, smart city e della movimentazione container. Con i dirigenti e tecnici del terminal ravennate, partecipato da SAPIR e CONTSHIP, i giovani iscritti al Corso ITS di Bologna promosso dall'Istituto Trasporti e Logistica (ITL Emilia Romagna) hanno affrontato le principali problematiche di un settore particolarmente importante per il porto di Ravenna ed in fase di sviluppo. Oltre agli aspetti tecnici e di natura commerciale i corsisti, provenienti da tutta la regione, dalla Toscana e dalle provincie romagnole in particolare hanno dimostrato un forte interesse per le innovazioni tecnologiche di TCR e per le potenzialità di sviluppo di tutto il porto in relazione ai nuovi investimenti su banchine e fondali.

Ad aprire l'incontro il presidente Giannantonio Mingozzi che ha apprezzato "l'idea di far vivere a distanza una esperienza conoscitiva dei diversi siti aziendali e delle attività del core business, e per questo ringrazio ITL e gli studenti che da oggi ci conosceranno meglio". Mingozzi, nel sottolineare che i primi 4 mesi dell'anno hanno registrato in TCR un aumento della movimentazione del 9% rispetto al pari periodo 2020 e superiore anche al dato 2019 nonostante il Covid ed il rallentamento produttivo, ha ribadito come "una adeguata formazione sul campo per le nuove leve, rappresenti sempre un investimento di straordinaria importanza, capace di sostenere l'uso di nuove tecnologie e di dare fiducia a tutto il contesto portuale; gli studenti che stiamo incontrando, ha concluso Mingozzi, sia diplomati che laureati dimostrano passione e competenza e non possiamo deluderli sull'impegno di creare nuove opportunità lavorative, nella difesa dell'occupazione nelle industrie ravennati, particolarmente in questa fase terribile della pandemia, e costruendo una soluzione definitiva per i nuovi collegamenti dei quali abbiamo bisogno sia su gomma che su ferro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Container e logistica, 22 studenti a scuola "online" con Tcr

RavennaToday è in caricamento