rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Studenti gratis su bus e treni anche il prossimo anno scolastico: come richiedere l'abbonamento

Si conferma l’iniziativa che offre l’abbonamento gratuito agli studenti residenti in Emilia-Romagna delle elementari, medie, superiori e istituti di formazione professionale, che scelgono di andare a scuola utilizzando bus e treni regionali

Gli studenti dell’Emilia-Romagna continueranno ad usare bus e treni gratis per andare a scuola: all’abbonamento del prossimo anno ci pensa ancora la Regione con “Salta su”. Anche per l’anno scolastico 2023-24, si conferma infatti l’iniziativa voluta da viale Aldo Moro che offre l’abbonamento gratuito agli studenti residenti in Emilia-Romagna delle elementari, medie, superiori e istituti di formazione professionale, che scelgono di andare a scuola utilizzando bus e treni regionali. Restano invariati le modalità e i requisiti per ottenere il titolo di viaggio per spostarsi a costo zero nel tragitto casa/scuola e ritorno (e nel tempo libero lungo la stessa tratta).

Una misura che, lo scorso anno, ha fatto viaggiare gratuitamente 213mila ragazze e ragazzi con un risparmio per le famiglie emiliano-romagnole di oltre 47,5 milioni di euro (in media circa 300 euro a figlio). Con un impegno della Regione pare a oltre 25 milioni di euro, sei milioni in più rispetto all’anno precedente.

I numeri della precedente edizione, tutti i dettagli dell’iniziativa per l’anno 2023-2024 e la nuova campagna di comunicazione, sono stati presentati oggi in conferenza stampa dall’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Andrea Corsini e dai rappresentanti delle aziende del trasporto pubblico dell’Emilia-Romagna Tper, Seta, Start Romagna, Tep, Trenitalia Tper, Mete e Valmabus.

“I numeri dell’anno scorso parlano da sé - afferma Corsini -. A beneficiare di “Salta su” è stato il 42% degli iscritti in Emilia-Romagna, con un risparmio per le famiglie compreso tra i 300 e i 600 euro a figlio in base all’abbonamento. Questo significa due cose: la prima è che si tratta di un’iniziativa che aiuta concretamente l’economia domestica. La seconda è che la piattaforma per ottenere i titoli di viaggio, che abbiamo predisposto assieme alle aziende dei trasporti regionali, è uno strumento che funziona molto bene. Per questo abbiamo deciso di confermare ancora per i prossimi due anni- conclude l’assessore-, l’impegno e gli investimenti economici a sostegno di questa importante misura che pensa agli studenti, alle loro famiglie e anche a uno sviluppo di una cultura di mobilità sostenibile che predilige il trasporto pubblico”.

“Salta su”, oltre agli studenti delle scuole superiori con Isee familiare annuo fino a 30mila euro, accorpa anche la platea di “Grande”, la misura regionale avviata nel 2020 che garantisce il percorso casa-scuola gratuito agli studenti under 14 senza alcun limite di reddito.

Come fare richiesta

Con un mese di anticipo rispetto allo scorso anno, è già attiva la piattaforma unica “Salta Su” per presentare la richiesta di abbonamento: https:// regioneer.it/saltasu.  L’accesso online si effettua con credenziali Spid o da quest’anno anche con CIE. C’è tempo fino alle ore 14,00 del 15 dicembre 2023. La piattaforma, selezionando l’indirizzo di partenza e quello di arrivo, permette di scegliere soluzioni di abbonamento personalizzate e integrate urbano, extraurbano su bus, ferroviario, integrato bus-treno. Il titolo di viaggio annuale e personale è valido dal 1 settembre 2023 al 31 agosto 2024. Gli studenti/studentesse iscritti ad istituti scolastici fuori regione possono invece richiedere il rimborso dell’abbonamento acquistato, dalle ore 10.00 dell’11 ottobre fino alle ore 14.00 del 15 dicembre 2023.

Assistenza

È attivo anche il servizio di assistenza agli utenti, disponibile sia sulla piattaforma Salta su, https://solweb.tper.it/web/communications/salta-su.aspx sia al numero verde Mi Muovo 800.388988. Lo scorso anno sono state gestite oltre 14mila chiamate, con un picco di 9mila nel periodo settembre-ottobre. L’assistenza tramite piattaforma ha registrato più di 12mila contatti. Tutte le informazioni su: https://mobilita.regione.emilia-romagna.it/saltasu

Requisiti per avere l'abbonamento gratuito

Per poter usufruire della gratuità del trasporto pubblico gli studenti e le studentesse devono soddisfare tutti i seguenti requisiti: residenza in Emilia-Romagna; iscrizione per l’anno scolastico 2023-2024 ad un istituto di scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado statale, paritaria o istituto di formazione professionale; data di nascita; ISEE 2023 definitiva minore o uguale a 30.000 euro per i soli studenti di scuole secondarie di II grado e IFP. Sono accettate anche attestazioni ISEE per minori e correnti 2023. In particolare, la data di nascita richiesta per: a. Scuola primaria: nati dal 01/01/2013 – al 30/04/2018; b. Scuola secondaria di primo grado (Medie): nati dal 01/01/2010 - al 31/12/2012; c. Scuola secondaria di secondo grado E IFP: nati dal 01/01/2003 – al 31/12/2009. Non è richiesto il requisito di attestazione ISEE 2023 definitiva minore o uguale a 30.000,00 euro, agli studenti nati: dal 01/01/2008 al 31/12/2009 iscritti alla scuola secondaria di I grado; dal 01/01/2010 al 31/12/2010 iscritti al primo anno della scuola secondaria di II° grado o IFP.

Come ottenere l'abbonamento

Gli studenti/studentesse iscritti/e per l’anno scolastico 2023-2024 alla scuola elementare residenti a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Carpi, Imola, Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini, Bologna, San Lazzaro di Savena, Casalecchio di Reno e Granarolo dell'Emilia: - ricevono a casa la nuova tessera 'Salta su!' con l'abbonamento annuale gratuito già disponibile per l'uso se sono nati dal 1/1/2013 al 31/12/2017; - possono richiedere 'Salta su!' rivolgendosi direttamente all'azienda di trasporto del proprio comune se sono nati dal 1/1/2018 al 30/04/2018 (anticipatari). Tutti gli altri/e studenti/studentesse iscritti/e per l’anno scolastico 2023-2024 agli istituti previsti possono fare la richiesta online di abbonamento gratuito.

Cosa procurarsi prima di fare la richiesta

Prima di accedere alla richiesta è necessario avere: credenziali di autenticazione SPID e da quest’anno anche CIE; indirizzo e-mail, se diverso da quello associato alle credenziali di autenticazione, e recapito telefonico per contatti e informazioni; Codice fiscale e dati anagrafici dello studente/essa; sede e denominazione dell’istituto o della succursale dove lo studente è iscritto per l’anno scolastico 2023-2024; fototessera recente dello studente che mostra esclusivamente il volto, in formato .JPG o .PNG e di dimensione massima 4,5 MB; il numero identificativo della tessera fisica Mi Muovo, solo per chi la possiede già, su cui ricaricare il nuovo abbonamento o, in alternativa, e-mail e numero di cellulare dello studente se si sceglie l’abbonamento digitale su app Roger già installata e disponibile sul cellulare dello studente (scaricabile sia per Android -Play Store che per IOS - App store); per chi sceglie l’abbonamento ferroviario è necessario avere la card UNICA e utilizzare il codice PIN riportato nella prenotazione rilasciata al termine della compilazione della richiesta; solo per gli studenti di scuole superiori e IFP attestazione ISEE 2023 definitiva minore o uguale a 30.000 euro. Nella compilazione della domanda è richiesto il solo numero di protocollo rilasciato dall’INPS dell’attestazione definitiva ISEE 2023 (es. di formato: INPS-ISEE-2023-XXXXXXXXX-00) da non confondere con il numero di protocollo mittente (es. CAF000XX-PG0000-2023-N0000000), rilasciato dal CAF.

Come si accede alla richiesta

La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente on-line, con credenziali SPID o CIE, utilizzando l’applicativo informatico che è reso disponibile nella piattaforma unica https://regioneer.it/saltasu per studente minorenne: da uno dei genitori, o da chi esercita la responsabilità parentale del minore, che utilizzeranno le proprie credenziali; studente maggiorenne: direttamente dallo studente con le proprie credenziali.

Scelta dell'abbonamento gratuito

Nel corso della compilazione l’applicativo informatico propone uno strumento di supporto, il Travel planner, che una volta inseriti l’indirizzo di residenza e quello dell’istituto scolastico dello studente, visualizza soluzioni di viaggio, tipologia di abbonamento (urbano, extraurbano su bus, ferroviario, integrato bus-treno), operatore che effettua il servizio, utili ad una scelta più rispondente al percorso casa-scuola. Al termine della compilazione l’applicativo informatico rilascia la prenotazione dell’abbonamento Salta su, in cui sono riportate in sintesi tutte le informazioni necessarie per l’emissione dell’abbonamento gratuito da parte dell’azienda di trasporto.

Dopo aver fatto la richiesta, l'utente riceve la mail generata automaticamente, alla quale non è possibile rispondere, con allegata la prenotazione dell’abbonamento. Nel solo caso di esito negativo derivante dal controllo in tempo reale dell’ISEE, è inviata anche una e-mail dall’indirizzo notifichesaltasu@postacert.regione.emilia-romagna.it, che può essere aperta anche tramite la posta elettronica ordinaria, in cui è indicata la causa dell’esito negativo. Sarà possibile ripresentare la richiesta solo se il rifiuto è stato causato da errori materiali e non da mancanza dei requisiti.

Per studenti residenti ma iscritti alle scuole fuori dall'Emilia Romagna

Sarà possibile fare richiesta esclusivamente on-line accedendo da https://mobilita.regione.emilia- romagna.it/saltasu/rimborsi-fuori-regione dalle ore 10,00 dell’11 ottobre alle ore 14,00 del 15 dicembre 2023. Le studentesse e gli studenti residenti in Emilia-Romagna, iscritte/i ad istituti scolastici al di fuori della regione e/o che utilizzano servizi di trasporto pubblico di Società di altre regioni, possono richiedere il rimborso del costo sostenuto, al netto del costo della card e di eventuali bonus usufruiti. Ne hanno diritto anche gli studenti i quali, frequentando un istituto fuori regione, hanno un percorso casa-scuola "misto", cioè, servito sia da operatori dell'Emilia-Romagna sia da operatori di altre regioni. I requisiti sono i medesimi per tutte le tipologie di iscritti (vedi punto precedente generale).

La Regione riconosce il rimborso di abbonamenti annuali o con validità per l’intero anno scolastico 2023-2024 (es. settembre - giugno) di autobus e/o treno, necessari per il percorso casa-scuola, emessi dal 01/08/2023 al 15/12/2023. Gli studenti che per raggiungere l’istituto scolastico fuori regione utilizzano operatori emiliano-romagnoli e operatori di altre regioni devono acquistare l’abbonamento/gli abbonamenti per l’intero percorso casa-scuola e successivamente fare la richiesta di rimborso. Ogni studente può fare una sola richiesta di rimborso per un massimo di tre abbonamenti annuali riferiti a singole tratte necessarie per andare da casa a scuola (sia con bus e/o con treno) acquistati per l’anno scolastico 2023-2024. Nel caso di abbonamenti ferroviari la Regione rimborsa solo gli abbonamenti per servizi regionali o sovraregionali. Sono quindi esclusi tutti i servizi alta velocità e altri servizi ferroviari di lunga percorrenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti gratis su bus e treni anche il prossimo anno scolastico: come richiedere l'abbonamento

RavennaToday è in caricamento