rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Chiedono di andare in bagno, poi derubano un'anziana signora: arrestati

Con la scusa di usufruire del bagno, si erano introdotti in casa di un’anziana signora e le avevano rubato i soldi.

È bastata una settimana ed i carabinieri della stazione di Campiano di Ravenna hanno risolto il caso. Nel pomeriggio di sabato scorso, alle ore 15 circa, una pensionata di 87 anni, vedova, era stata avvicinata fuori di casa da un uomo e da una donna giunti in auto, sconosciuti, i quali, dopo aver chiesto di poter usufruire del bagno, le avevano anche chiesto un prestito di 50 euro per fare benzina, ottenendo addirittura il benestare dell’ignara signora.

Ma lo scopo era solo quello di ingannare la vittima. Infatti, dopo aver individuato il luogo dove l’anziana custodiva il denaro ed averla distratta, i malviventi erano riusciti a sfilare dalla camera da letto la somma di 250 euro in contanti e, infine, dopo averla salutata con tanto di abbracci, si erano allontanati, facendo perdere le loro tracce.  La vittima, solo più tardi, aveva realizzato di essere stata derubata e chiamato i carabinieri. 

I militari si sono immediatamente messi sulle tracce degli autori seriali di simili crimini, già noti alle forze di polizia, arrivando, dopo pochi giorni, a stringere il cerchio intorno a due cittadini italiani. Si tratta di N.C., 42enne di Bologna e di S.C, donna di Guastalla (RE) di 38 anni, entrambi disoccupati e arrestati nei giorni scorsi a Firenze per lo stesso reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono di andare in bagno, poi derubano un'anziana signora: arrestati

RavennaToday è in caricamento