rotate-mobile
Cronaca Faenza

Chiuso 'Compro oro' irregolare per la seconda volta: falsi atti di vendita e ricevute fiscali

Il Questore, vedendo nei rilievi mossi dalla Guardia di Finanza un abuso da parte del gestore nell'espletamento dell'attività di commercio di oggetti preziosi, ha disposto la chiusura temporanea dell'esercizio commerciale

Atti di vendita falsi e ricevute fiscali fittizie, sono state le irregolarità riscontrate nello scorso marzo  in un'attività di copro oro e gioielleria di Faenza. La Guardia di Finanza di Faenza a seguito di approfonditi accertamenti fiscali, ha riscontrato gravi violazioni penali a carico del gestore dell’esercizio commerciale. Il Questore di Ravenna, con decreto datato 14 ottobre, ha disposto la sospensione per la durata di giorni 15  dell’attività di commercio di oggetti preziosi e la chiusura del negozio.

Il Questore, vedendo nei rilievi mossi dalla Guardia di Finanza un abuso da parte del gestore nell’espletamento dell’attività di commercio di oggetti preziosi, ha disposto la chiusura temporanea dell’esercizio commerciale. Il provvedimento è stato notificato mercoledì dal personale della divisione di polizia Amministrativa e del Commissariato di Faenza. Nel giugno del 2013 il gestore dell’esercizio commerciale era stato già stato colpito dallo stesso provvedimento, con la chiusura dell'attività per 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso 'Compro oro' irregolare per la seconda volta: falsi atti di vendita e ricevute fiscali

RavennaToday è in caricamento