Contributi a sostegno delle attività sportive giovanili: domande entro il 29 ottobre

C’è tempo fino al 29 ottobre per poter accedere ai contributi previsti dal bando rivolto a bambine/ragazze e bambini/ragazzi che abbiano un’età compresa tra i 6 e i 16 anni (nati dal 2004 al 2014) e fino a 26 anni se disabili (nati dal 1994 al 2014)

E' online sul sito del Comune l’avviso pubblico per la concessione di contributi alle famiglie a sostegno dei costi di iscrizione dei figli a corsi, attività e campionati sportivi per l’anno 2020/2021. C’è tempo fino al 29 ottobre per poter accedere ai contributi previsti dal bando rivolto a bambine/ragazze e bambini/ragazzi che abbiano un’età compresa tra i 6 e i 16 anni (nati dal 2004 al 2014) e fino a 26 anni se disabili (nati dal 1994 al 2014).

Altri requisiti: il reddito Isee del nucleo familiare deve rientrare nella fascia  da 3.000 a 17.000 euro mentre per i nuclei familiari che richiedono il voucher per 4 o più figli il reddito Isee previsto va dai 3.000 ai 28.000 euro; l’iscrizione dei figli ad un’associazione o società sportiva riconosciute dal Coni o ai corsi e alle attività sportive organizzati dalle stesse associazioni e società sportive risultanti dai registri Coni e Cip. Il contributo sarà di 150 euro per i nuclei familiari richiedenti il voucher per 1 figlio; 200 euro per 2 figli e 250 euro se i figli sono 3; alle famiglie con 4 o più figli spetta, oltre al voucher di 250 euro, ulteriori 150 euro a figlio dal quarto in poi.

Le risorse assegnate dalla Regione al Comune di Ravenna per la concessione dei voucher ammontano a 104.400 euro per i nuclei familiari fino a tre figli minori e a 10.500 euro per i nuclei familiari con 4 o più figli; il Comune si riserva la facoltà di integrare queste somme con proprie risorse di bilancio, nei limiti delle disponibilità esistenti, per soddisfare tutte le domande ammesse in graduatoria. L’obiettivo è di andare incontro alle esigenze di quelle famiglie che affrontano con difficoltà le spese sportive dei figli, cercando di evitare che disagi economici impediscano di praticare sport, importante per lo sviluppo psico-fisico e l’acquisizione di stili di vita sani e corretti fin dalla più giovane età.

Le domande dovranno essere presentate non oltre le ore 12 del 29 ottobre, compilate sul modulo cartaceo scaricabile dal sito del Comune www.comune.ra.it  al link https://bit.ly/contrib-sport-20_21 e inviate a bandosport@comune.ra.it, indirizzo di posta elettronica che è possibile utilizzare anche per la richiesta di informazioni.

Solo in caso di indisponibilità di strumentazione informatica, la domanda, già compilata e sottoscritta, può essere presentata in forma cartacea e consegnata direttamente nella sede del Servizio sociale associato – Ufficio accoglienza e Front Office, in via D’Azeglio 2 - 2° piano,  previo appuntamento obbligatorio da richiedere telefonando allo 0544.482550,  dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.

Alla domanda devono essere allegati, a pena di esclusione, la copia del documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità; la documentazione sanitaria comprovante la condizione di disabilità (ove ricorra il caso) e la documentazione rilasciata dalle associazioni/società sportive attestante l'effettiva iscrizione ai corsi/attività e l'avvenuto pagamento della relativa quota (presentabile anche successivamente).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento