Coronavirus, 29 nuovi casi nel ravennate: in regione otto decessi

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 42.588 casi di positività, 671 in più rispetto a martedì, su un totale record di 17.165 tamponi eseguiti

Sono 29 i nuovi casi di Coronavirus accertati mercoledì nel ravennate. Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 42.588 casi di positività, 671 in più rispetto a martedì, su un totale record di 17.165 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Dei nuovi positivi, sono 305 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: complessivamente 159 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 191 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,9 anni. Sui 305 asintomatici, 125 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 36 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 per screening sierologico, 12 con i test pre-ricovero. Per 131 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La provincia con più contagi è quella di Bologna (172), a seguire Rimini (100), Reggio Emilia (82), Modena (79), Piacenza (59), Parma (51), Ferrara (38), Ravenna (29), il territorio di Forlì (26), l’area di Cesena (21) e quella di Imola (14). Sui 172 casi in provincia di Bologna, 71 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 8 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 4 attraverso i test per le categorie più a rischio, 1 durante i controlli pre-ricovero, mentre per 88 nuovi positivi l’indagine epidemiologica è ancora in corso. A Rimini e provincia, su 100 nuovi positivi, 31 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 35 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 6 attraverso i test per le categorie più a rischio, mentre per 28 nuovi positivi l’indagine epidemiologica è ancora in corso.

In provincia di Reggio Emilia sono 82 i nuovi casi: 67 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 14 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 1 attraverso i test per le categorie più a rischio. In provincia di Modena, su 79 nuovi positivi, 48 hanno eseguito il tampone per presenza di sintomi, 14 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, 7 sono risultati positivi agli screening sulle categorie più a rischio, 2 sono stati diagnosticati grazie ai controlli pre-ricovero, 1 attraverso i test sierologici, per 7 casi è in corso la ricerca epidemiologica.

Sui 59 casi in provincia di Piacenza, 17 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 29 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 10 attraverso i test per le categorie più a rischio, 2 durante i controlli pre-ricovero, mentre per 1 nuovo positivo l’indagine epidemiologica è ancora in corso. Sono 51 i nuovi casi riscontrati a Parma e provincia: 20 sono stati sottoposti a tampone per presenza di sintomi sintomi, 16 sono stati rilevati nell’ambito dell’attività di contact tracing, 8 grazie all'attività di screening sulle categorie più a rischio, 7 attraverso i controlli in ambito ospedaliero, di cui 5 durante gli screening pre-ricovero. In provincia di Ferrara, su 38 nuovi positivi, 15 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 20 sono stati individuati nell’ambito delle attività di contact tracing, 2 grazie ai controlli sulle categorie più a rischio e 1 attraverso gli screening pre-ricovero.

A Ravenna e provincia, su 29 nuovi casi, 10 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 15 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 2 attraverso gli screening pre-ricovero e 2 perché hanno eseguito in autonomia i test. Sui 26 nuovi casi nel territorio di Forlì, 9 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 10 sono stati individuati nell’ambito delle attività di contact tracing, 2 sono stati diagnosticati al ritorno dall’estero (Polonia e Albania i paesi di rientro), 2 durante gli screening ospedalieri, 3 durante i controlli sui luoghi di lavoro. A Cesena sono 21 i nuovi positivi: 15 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 3 sono stati individuati nell’ambito delle attività di contact tracing, 1 grazie ai controlli pre-ricovero, 2 al ritorno dall’estero (Tunisia). A Imola, su 14 nuovi positivi, 9 sono contatti di casi già noti, 2 sono stati rilevati durante gli screening pre-ricovero, 3 hanno effettuato il tampone in presenza di sintomi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di mercoledì sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nel ravennate

Per il territorio provinciale di Ravenna mercoledì si sono registrati 29 casi: 12 maschi e 17 femmine; 9 asintomatici e 20 con sintomi, 21 in isolamento domiciliare e 8 ricoverati. Nel dettaglio: 10 pazienti sporadici per sintomi; 15 per contact tracing; 2 per screening ricovero; 2 a seguito di test volontario (di cui uno di rientro dalla Sicilia e uno con contatti fuori provincia). Mercoledì non risultano comunicati decessi, bensì 5 guarigioni cliniche.

A Cervia

"Mi rivolgo a tutta la cittadinanza di Cervia per ricordare l’assoluta necessità di rispettare le norme previste dall’ultimo decreto ministeriale, come è stato fatto largamente in questo periodo di emergenza - commenta il sindaco Massimo Medri - La situazione sanitaria nel nostro Comune e in Provincia di Ravenna è sotto controllo; l’Ausl sta continuando a monitorare i casi di positività che emergono e le strutture ospedaliere rispondono adeguatamente alle richieste di assistenza. Non dobbiamo però abbassare la guardia oppure pensare di essere un’isola felice. Il virus sta circolando e attacca gli individui che non hanno sufficienti sistemi di protezione. I dati nazionali e soprattutto quelli di alcuni paesi europei dimostrano che siamo ad alto rischio di un’ulteriore recrudescenza della pandemia. Non possiamo correre il rischio di un’altra chiusura generalizzata del sistema Paese. Per evitarlo, bisogna che ciascuno di noi osservi scrupolosamente le misure anti Covid e in modo particolare indossi la mascherina, si igienizzi frequentemente le mani, eviti gli assembramenti e mantenga le distanze interpersonali. Dobbiamo invitare tutti a farlo; dai nostri parenti, agli amici, dagli avventori dei locali, ai frequentatori dei luoghi pubblici".

"In particolare, chi ha responsabilità dirette nella conduzione di attività economiche deve imporre il rispetto delle regole da parte dei propri clienti - insiste Medri - Gli stessi gestori di servizi rivolti al pubblico devono essere rigorosi nell’applicare tutti i dispositivi previsti dei protocolli di sicurezza. I controlli verranno eseguiti dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia Locale con l’obbiettivo di contenere i rischi di contagio in modo da evitare ulteriori misure restrittive. Mi appello quindi al senso di responsabilità di ciascuno di noi per consentire di continuare a svolgere una vita di comunità senza incorrere nel rischio di ulteriori chiusure. Molto dipenderà dai nostri comportamenti individuali. Vi terrò informati dell’evoluzione della situazione sanitaria e della curva epidemiologica. Ci avviciniamo ad alcuni appuntamenti come il Natale e il Capodanno che da sempre rappresentano momenti fondamentali nella vita delle famiglie e della comunità; cerchiamo di evitare che il contagio si propaghi per salvaguardare la possibilità di vivere insieme e più serenamente queste festività".

I 2.145 casi distribuiti per Comune

91 residenti fuori provincia Ravenna
849 Ravenna
362 Faenza
160 Cervia
168 Lugo
82 Russi
77 Alfonsine
74 Bagnacavallo
52 Castelbolognese
22 Conselice
31 Massa Lombarda
19 Sant’Agata sul Santerno
39 Cotignola
18 Riolo Terme
42 Fusignano
23 Solarolo
28 Brisighella
3 Casola Valsenio
5 Bagnara

In regione

I tamponi effettuati sono stati 17.165, per un totale di 1.417.038. A questi si aggiungono anche 2.177 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 10.800 (632 in più di quelli registrati martedì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 10.118 (+559 rispetto a ieri), il 94% dei casi attivi. Purtroppo, si registrano otto nuovi decessi: 2 a Bologna (una donna di 85 e un uomo di 81 anni), 2 a Modena (una donna di 84 e un uomo di 86 anni), 2 a Piacenza (un uomo di 87 e uno di 68 anni, quest’ultimo residente in provincia di Lodi), 1 a Parma (un uomo di 84 anni) e uno a Reggio Emilia (un uomo di 90 anni). Sono 86 i pazienti in terapia intensiva (+8 rispetto a martedì) e 596 (+65 sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Sul territorio, le 86 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 6 a Piacenza (-1 rispetto martedì), 8 a Parma (+2 rispetto a martedì), 3 a Reggio Emilia (+1 rispetto a martedì), 10 a Modena (+1 rispetto a martedì), 38 a Bologna (5 in più di martedì), 2 a Imola (invariato rispetto a martedì), 3 a Ferrara (invariato rispetto a martedì), 4 a Ravenna (+1 rispetto a martedì), 3 a Forlì (-1 rispetto a martedì), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a martedì) e 7 a Rimini (invariato rispetto martedì). Le persone complessivamente guarite salgono a 27.257 (+31 rispetto a martedì).

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.767 a Piacenza (+59, di cui 39 sintomatici), 4.911 a Parma (+51, di cui 38 sintomatici), 6.655 a Reggio Emilia (+82, di cui 67 sintomatici), 5.935 a Modena (+79, di cui 48 sintomatici), 7.845 a Bologna (+172, di cui 71 sintomatici), 730 casi a Imola (+14, di cui 5 sintomatici), 1.964 a Ferrara (+38, di cui 15 sintomatici); 2.145 a Ravenna (+29, di cui 20 sintomatici), 1.869 a Forlì (+26, di cui 17 sintomatici), 1.409 a Cesena (+21, di cui 15 sintomatici) e 3.358 a Rimini (+100, di cui 31 sintomatici).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

Torna su
RavennaToday è in caricamento