menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Bonaccini: "Faremo più tamponi, anche a chi non ha sintomi"

"Partiremo a farlo da chi lavora nella sanità regionale e proseguiremo sugli altri cittadini e sui lavoratori"

"Abbiamo deciso di fare molti più test tampone in Emilia Romagna per scoprire eventuali positivi al Coronavirus anche fra chi non ha sintomi". Ad annunciarlo è il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. "Partiremo a farlo da chi lavora nella sanità regionale e proseguiremo sugli altri cittadini - continua il presidente - Penso ai lavoratori, secondo un piano modulato sulle varie province che ho chiesto al commissario ad acta all’emergenza Sergio Venturi, di concerto con l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, di presentarmi entro la giornata di mercoledì. Seguiamo le nuove indicazione dell’Organizzazione mondiale della sanità, secondo le quali può essere utile farlo, ma soprattutto vogliamo fare ogni cosa possa fermare l’avanzare della pandemia".

"Il piano prevederà i tamponi per tutti i dipendenti e convenzionati con il Servizio sanitario nazionale - aggiunge il commissario Venturi - Poi si aggiungerà un "piano più complessivo di ricerca del virus nelle persone e nei contatti". Il potenziamento dei tamponi "sarà diversificato per province", a seconda della mappa dei contagi. "Andremo per gradi - spiega il commissario - è un piano dinamico che cambierà giorno per giorno, e, anche attraverso nuove metodiche di diagnosi rapida, saremo in grado di fare molti più tamponi".

Venturi poi spegifica: "Non è una questione di cura, Ci cambia poco sapere se una persona è positiva o meno, ormai i sanitari sono capaci di capire se c'è il Covid anche solo visitando le persone senza fare il tampone. Ma abbiamo bisogno che gli operatori dei servizi sanitari siano tranquilli nello svolgere il loro lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento