Taccheggiatrice su commissione, in casa tanta refurtiva: era destinata in Romania

Gli uomini dell'Arma, intervenuti in un supermercato in via Aquileia, l'hanno pizzicata mentre nascondeva nella borsa schermata proprio per eludere i controlli, generi alimentari per oltre 100 euro

Era specializzata in furti su commissione la 19enne romena arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ravenna con l'accusa di furto aggravato. Gli uomini dell'Arma, intervenuti in un supermercato in via Aquileia, l'hanno pizzicata mentre nascondeva nella borsa schermata proprio per eludere i controlli, generi alimentari per oltre 100 euro. Da subito però è stato chiaro che non si trattava di un furto dettato dalla fame, bensì un crimine commesso con uno scopo preciso. Infatti era stato rubato soltanto filetto di tonno, tutto della stessa marca e in confezioni identiche.

Ai Carabinieri intervenuti è apparso da subito chiaro che poteva trattarsi di un furto su commissione. Tutte queste valutazioni hanno indotto i militari ad allargare gli accertamenti anche all’abitazione della giovane, dove convive con il fidanzato, che verosimilmente era presente al momento del furto, ma che è riuscito a dileguarsi all’arrivo delle “gazzelle”. Quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono entrati in casa, si è aperta davanti ai loro occhi, una vera e proprio grotta del tesoro: refurtiva di ogni genere, dai generi alimentari come bustoni di gomme o caramelle, all’elettronica con dvd e giochi per consolle, ma anche profumi, lozioni e costosi trattamenti in genere per la persona.

Quello che però ha attirato l’attenzione degli operanti è stata la grandissima quantità di capi d’abbigliamento ancora con le etichette dei vari negozi di via Cavour in centro; molti non sembravano neanche essere della taglia giusta per i malviventi. Proseguendo la perquisizione domiciliare è così venuto fuori un quaderno su cui erano annotati degli appunti: è stata la conferma che si trattava di furti su commissione, commessi grazie all’ausilio dei numerosissimi attrezzi da scasso trovati in casa, che permettevano all’arrestata e al compagno, non solo di mantenersi, ma anche di rivendere o comunque inviare in Romania tutta la refurtiva.

I Carabinieri al momento sono impegnati proprio a ricostruire la tratta ed il percorso dei vari oggetti trafugati, valutando l’eventuale responsabilità penale di terzi. In casa, tra le varie cose, è stata rinvenuta anche una bicicletta di valore. La merce, per quanto possibile, è stata già restituita agli aventi diritto. Il bottino è stato stimato in alcune migliaia di euro. La donna, tratta in arresto per il furto aggravato e deferita per il reato di ricettazione, è stata trattenuta in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo; stessi reati contestati al compagno, pur se al momento è ancora ricercato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

image002-13-11

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento