Furti nella Bassa Romagna: un arresto e 5 denunce

Un arresto e cinque denunce. E' questo il bilancio dei controlli svolti nel weekend dai Carabinieri della Compagnia di Lugo. In manette è finito un marocchino di 30 anni

Un arresto e cinque denunce. E' questo il bilancio dei controlli svolti nel weekend dai Carabinieri della Compagnia di Lugo. In manette è finito un marocchino di 30 anni, residente a Bagnacavallo, poichè deve scontare quattro anni di reclusione per reati di furti e rapine commessi nel ravennate. Oltre alla detenzione in carcere, dovrà pagare anche una multa. Ora si trova dietro le sbarre a disposizione della magistratura.

A Bagnacavallo, i militari della stazione di Villanova, durante un servizio notturno, hanno controllato un 40enne ed un 43enne mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di un impianto sportivo. Perquisiti, avevano attrezzi da scasso e torce: per tal ragione sono stati denunciati per porto di strumenti atti ad offendere nonché per porto di grimaldelli da scasso.

A Conselice i militari della locale stazione hanno sorpreso un italiano e due romeni viaggiare a bordo di un'auto all'interno della quale vi erano alimenti rubati in un supemercato di Argenta, oltre a tre coltelli ed una forbice. Il terzetto è stato denunciato per ricettazione, porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento