menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Lions donano all'ospedale un videolaringoscopio, mascherine e saturimetri

E’ stata raccolta l’importante somma di 29.450 euro che si è deciso di impegnare per l’acquisto di presidi e attrezzature da donare alle strutture ospedaliere pubbliche della provincia

I Lions, Leoness e Leo Clubs della provincia di Ravenna hanno dato un importante contributo per aiutare il servizio sanitario locale a combattere l’emergenza sanitaria da Covid-19. Infatti i club della provincia, da sempre attivi sul territorio con iniziative di vario tipo a sostegno delle comunità locali nell’ottica del “we serve” anche in questo difficile periodo di grave emergenza sanitaria dovuta all’espansione del contagio da Covid-19 che ha costretto le strutture ospedaliere a dover fare fronte ad una mole straordinaria di lavoro, hanno fatto sentire la loro presenza attraverso un’importante raccolta fondi fra i soci.

E’ stata raccolta l’importante somma di 29.450 euro che si è deciso di impegnare per l’acquisto di presidi e attrezzature da donare alle strutture ospedaliere pubbliche della provincia. Operando in stretto contatto con la direzione provinciale dell’Ausl, dalla quale venivano raccolte le segnalazioni di necessità, i club si sono impegnati ad acquistare le dotazioni richieste e successivamente a donarle all’Ausl provinciale. Il service, in fase di ultimazione, ha consentito fino ad ora di donare alla direzione provinciale 1.550 mascherine chirurgiche, 1.1150 mascherine FFP2, 11 saturimetri e 200 visiere facciali. E’ stato inoltre acquistato e successivamente donato al reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Umberto I di Lugo (sempre a seguito di specifica richiesta) un videolaringoscopio utilizzato dall’equipe durante le manovre di rianimazione dei pazienti.

"E’ importante sottolineare l’utilità della donazione per le manovre rianimatorie - dichiara Paolo Fusaroli, direttore medico del pronto soccorso di Lugo - L’apparecchio infatti, grazie ad una camera ad alta risoluzione, assicura la miglior qualità possibile delle immagini delle vie respiratorie durante l’intubazione; le dimensioni, piccole e leggere, facilitano la manovra di inserimento nella trachea e garantiscono un eccellente portabilità specialmente nell’ambito dei reparti di emergenza urgenza".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento