Il maestro Muti spegne 75 candeline: gli auguri del presidente Bonaccini

"I miei auguri al maestro Muti sono gli auguri di tutta l’Emilia-Romagna a un grande direttore d’orchestra, a un grande italiano e a un nostro grande concittadino”. 

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, sottolinea il forte legame con l’Emilia-Romagna di Riccardo Muti, che oggi compie 75 anni. Al Maestro ha inviato un telegramma nel quale lo ringrazia anche per “l’infinita opera di valorizzazione della nostra tradizione culturale e operistica”e per “le opportunità che continua a dare a tanti giovani talenti”.

Fondatore dell’Orchestra giovanile Luigi Cherubini, formata da strumentisti tutti sotto i 30 anni, che divide le sue sedi fra il Teatro Municipale di Piacenza e, in estate, il Ravenna Festival, il maestro Muti, nato a Napoli, ha proprio in Ravenna la sua città d’adozione ed è notoriamente il maggiore interprete delle opere di Giuseppe Verdi, oltre che straordinario protagonista nella interpretazione di un vastissimo orizzonte musicale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dobbiamo una grande riconoscenza al maestro Muti per ciò che ha dato e continua a dare alla nostra terra, valorizzandone la tradizione operistica radicata nella cultura di questa regione, dando spazio e opportunità ai giovani talenti- afferma Bonaccini-. Dopo aver fondato la ‘Cherubini’ nel 2004, sempre qui l’anno scorso presentò la sua Italian Opera Accademy, un’Accademia nella quale insegnare a giovani direttori d’orchestra, collaboratori pianistici e cantanti. Né posso dimenticare il concerto che tenne a Mirandola dopo il terremoto del 2012. E fu il suo Falstaff al Ravenna Festival, la sola opera da lui diretta in Italia nel 2015, che lanciò un anno fa la presenza della Regione Emilia-Romagna a Expo Milano. L’esempio che ci viene dal maestro Muti- chiude il presidente della Regione- rafforza la nostra convinzione di voler puntare sulla cultura, settore per il quale abbiamo raddoppiato i fondi, stanziando 32 milioni con il bilancio 2016, per investire sulla conoscenza e la diffusione dei saperi, anche come leva di sviluppo e crescita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento