Inferno di fuoco in una villetta: madre e figli salvati dai vicini e da due carabinieri liberi dal servizio

L'allarme è scattato intorno alle 6: a richiamare l'attenzione dei residenti della zona le urla della proprietaria dell'abitazione, svegliata dalla densa coltre di fumo che si stava impadronendo della casa

Famiglia salvata dalle fiamme dal provvidenziale intervento di due carabinieri liberi dal servizio e dai vicini di casa. L'incendio è divampato alle prime luci dell'alba di venerdì in una villetta in via Gessi, ad Alfonsine. L'allarme è scattato intorno alle 6: a richiamare l'attenzione dei residenti della zona le urla della proprietaria dell'abitazione, svegliata dalla densa coltre di fumo che si stava impadronendo della casa. In quel momento, oltre alla donna, vi erano anche i due figlioletti, mentre il marito era già uscito di casa per lavoro.

I primi ad intervenire sono stati due carabinieri della locale stazione liberi dal servizio (entrambi smontanti dal turno notturno), abitanti nei pressi, che hanno operato con un estintore che uno dei due aveva in casa. Quindi hanno aiutato madre e figli, insieme ad alcuni vicini, ad evacuare la casa. I bambini sono stati calati dal balcone, posto al primo piano, ad un'altezza di circa due metri, mentre la signora è scesa con l'ausilio di una scala. Il tutto si è consumato in una manciata di minuti. Tempestivo l'intervento dei Vigili del Fuoco, al lavoro con una squadra, la botte, l'autoscala ed un mezzo con la dotazione respiratoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme sono state domate in pochi minuti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, all'origine dell'inferno di fuoco ci sarebbe un cortocircuito di un elettrodomestico che si trovava in cucina al piano terra. Il rogo, per la presenza delle travi in legno, si è rapidamente esteso al resto della villetta, rendendola inagibile. Madre e figli sono stati trasportati all'ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna per gli accertamenti del caso. Al pronto soccorso anche un'altra signora con due figli, che risiedono nella villetta attigua, per aver inalato i fumi. I sanitari del 118 sono intervenuti con tre ambulanze. Presenti anche i Carabinieri per i rilievi di legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento