menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione premia un progetto dell’Istituto Oriani sui 30 anni della caduta del muro di Berlino

Mostre, incontri, iniziative pubbliche, formazione per docenti, viaggio d’istruzione a Berlino per gli alunni della scuola faentina

‘Costruire la pace sui sentieri della Memoria’ è il titolo della vivace offerta formativa per la quale l’IT Oriani ha ottenuto un finanziamento di quasi 10mila euro dalla Assemblea legislativa della Regione E-R. Nell’ambito del Progetto regionale ‘Viaggi attraverso l’Europa I Edizione’, la Scuola di Via Manzoni ha inteso coinvolgere tutte le classi quinte e approfondire le tematiche improntate alla cultura della pace e della legalità, del rispetto dei diritti umani, della sensibilità verso il patrimonio storico e culturale locale, italiano ed europeo, partendo dall’occasione del trentennale della caduta del Muro di Berlino, che proprio nel 2019 farà memoria della portata di quell’evento.

Puntando sulla rete di relazioni e collaborazioni con diversi soggetti, pubblici e privati, tra cui il Comune di Faenza, con l’obiettivo comune di sostenere e valorizzare i viaggi attraverso l’Europa, allo scopo di promuovere lo sviluppo di un’identità europea basata sulla pace, sulla solidarietà, sulla condivisione dei valori democratici, sulla giustizia sociale e sul dialogo, la scuola ha individuato come partner strategico l’Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea in Ravenna e Provincia, per irrobustire mirati percorsi di conoscenza, integrati pienamente nel piano dell’offerta formativa della Scuola e che, a partire da eventi storici, luoghi, personalità, simboli, siano in grado di fornire una chiave di lettura adeguata di cosa implichi l’essere cittadini europei e del senso e degli obiettivi del progetto europeo.

Sono in calendario tra novembre e aprile lezioni-incontro con esperti afferenti all’Istituto Storico, anche in modalità seminariale e laboratoriale: gli studenti interagiscono attraverso filmati, slides o documenti storici, contenuti scelti dai docenti e proposti all’Istituto di Alfonsine, che fornisce supporto didattico e scientifico, anche in relazione alla formazione e all’aggiornamento professionale destinati ai docenti attraverso il sistema Sofia del MIUR. Un appuntamento fondamentale nello svolgimento del progetto sarà l’allestimento di una mostra temporanea a fine febbraio in ricordo della caduta del Muro di Berlino, luogo della memoria più significativo sulla divisione della Germania nel cuore della capitale, nel 30esimo anniversario della sua caduta. La mostra sarà curata dall’Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea in Ravenna e Provincia.

Il Progetto ha invece il suo punto focale nel viaggio d’istruzione a Berlino, che si inserisce nel programma didattico delle classi quinte, soprattutto in relazione alle vicende socio-politiche e artistico-letterarie che hanno segnato in Europa modifiche e nuovi assetti della fisionomia dei paesi interessati dalla storia delle Germanie e poi della Germania unita. Il viaggio significherà l’incontro speciale con una città legata ad un passato storico rilevante e proiettata coraggiosamente verso il futuro e permetterà ai ragazzi di respirare un’aria vivace e culturalmente fertile, fecondata per oltre due secoli da istanze filosofiche, artistiche e letterarie che interessano da vicino l’intera storia europea degli ultimi cento anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento