menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce e spari contro la figlia: dopo la denuncia arriva un altro arresto

Era il 2018 quando la vittima si presentò al comando Carabinieri della Compagnia di Cervia e Milano Marittima per denunciare i fatti

Aveva subito minacce che lo indussero a fuggire dopo le intimidazioni di dargli fuoco alla casa e i colpi di arma da fuoco esplosi all'indirizzo della figlia. Era il 2018 quando la vittima si presentò al comando Carabinieri della Compagnia di Cervia e Milano Marittima per denunciare i fatti. Le indagini portarono l'8 novembre scorso all'arresto di tre suoi connazionali, tutti stanziali a Bassano del Grappa (Vicenza) e il 3 gennaio all'individuazione di altre soggetti nel loro paese e rimpatriati a Fiumicino. Martedì gli agenti della Volante della Questura di Vicenza, insieme ai Carabinieri del comando provinciale di Vicenza, hanno arrestato un 43enne romeno per estorsione tentata in concorso con l’aggravante della transnazionalità

La vittima, 48 anni, segnalò un'estorsione per una cifra di circa 50mila euro dopo una casa acquistata in Romania nel 2016. Già in Romania gli stessi soggetti gli avevano chiesto due anni fa 20mila euro per permettergli di acquistare una casa, con successiva esplosione di colpi d’arma da fuoco contro l’abitazione che per poco non hanno colpito la figlia. L'uomo lasciò il Paese trasferendosi nel Ravennate. Ma nell'ottobre scorso gli estorsori tornarono alla carica. Dalla denuncia è scattata l'indagine che ha portato alla serie di arresti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento