rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Morta alla festa in spiaggia, il bagno 'Toto': "Video falso"

L'esponente di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi, che denunciò con un video amatoriale di 7 minuti l’insensibilità verso il dramma, con la festa che continuava “sulla testa dell’infermiere” che soccorreva la ragazza

Video manipolato: è questa la sostanza della replica del bagno Toto, il bagno di Marina di Ravenna in cui il 25 giugno, nel bel mezzo di una festa in spiaggia in mezzo a migliaia di persone, si senti male e poi morì una giovane. A ritirare fuori la vicenda è stata una recente conferenza stampa dell’esponente di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi, che denunciò con un video amatoriale di 7 minuti l’insensibilità verso il dramma, con la festa che continuava “sulla testa dell’infermiere” che soccorreva la ragazza.

Ma non è così per il titolari del Toto Beach: nello studio del loro legale, assieme al responsabile della sicurezza Maurizio Piacenti hanno rimarcato che la musica non è stata spenta solo per non generare caos e un esodo disordinato che intralciasse l’ambulanza. Tanto che, per i responsabili, “una volta uscita l’ambulanza, abbiamo subito spento la musica e annunciato che la festa era finita”, nella replica.

Da parte sua Piacenti, respingendo l’accusa di insensibilità, ricorda “di essere stato fino alle tre di notte in ospedale” al capezzale della 28enne poi morta. “Siamo sempre stati presenti e abbiamo prestato ausilio al personale del 118”. Ma i titolari accusano anche di falsità il video: l’ambulanza che si allontanerebbe negli stradelli della spiaggia invasi delle auto non sarebbe quella che ha soccorso la giovane modenese in quella sera di giugno: “Il vialetto di accesso non è quello del mio bagno” replicano i titolari.

Stizzita, ma senza elementi di maggior supporto a quanto affermato, la replica di Ancisi: “Non avevamo chiamato in causa il bagno Toto, neppure mai nominandolo, perché ci interessava solo pubblicizzare testimonianze attendibilissime su un avvenimento obiettivamente sconcertante, che sarebbe potuto succedere anche in occasione di altre feste danzanti di altri stabilimenti balneari con problemi analoghi di rispetto delle capienze autorizzate. A questo punto, non potendo accettare accuse di falso, neppure se rivolte a noi indirettamente, perché video e testimonianza noi li abbiamo solo mostrati, andremo giù fino in fondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta alla festa in spiaggia, il bagno 'Toto': "Video falso"

RavennaToday è in caricamento