Rapine in pineta, incidenti e inseguimenti: weekend movimentato a Cervia

La movimentata serata è cominciata già nel tardo pomeriggio con la denuncia di rapina presentata da un pensionato di Forlì ai Carabinieri della Stazione di Savio

Inizio di week-end lavorato per i Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, che nel corso di un servizio straordinario “a largo raggio” mirato al contrasto di fenomeni diffusi d’illegalità e all’illecito traffico di sostanze stupefacenti, supportati anche dalle unità antidroga del Nucleo Cinofili di Bologna, hanno effettuato numerosi controlli in tutta la giurisdizione.
 
RAPINATO IN PINETA - La movimentata serata è cominciata già nel tardo pomeriggio con la denuncia di rapina presentata da un pensionato di Forlì ai Carabinieri della Stazione di Savio. L’uomo ha raccontato ai militari che il pomeriggio precedente mentre si trovava a passeggiare all’interno della pineta di Lido di Classe, è stato raggiunto alle spalle da un giovane magrebino che sotto la minaccia di un coltello lo ha rapinato degli occhiali da sole e del denaro contante contenuto nel portafogli. Nel corso delle successive indagini i militari di Savio, in viale da Verrazzano di Lido di Classe, hanno proceduto al controllo di A.A. 29enne marocchino nullafacente, che seppur estraneo ai fatti, è risultato irregolare. Pertanto, dopo il fotosegnalamento lo stesso è stato inviato in Questura di Ravenna per l’avvio delle procedura di espulsione dal territorio italiano.
 
ABBATTE UN PALO: ERA UBRIACO - Gli uomini della “gazzella” della dipendente Aliquota Radiomobile, sono intervenuti a Cervia, in via caduti per la libertà, per un’autovettura Renault che aveva tagliato una rotonda, salendo sul marciapiede e terminando la corsa contro un palo della luce, abbattendolo. Alla guida dell’auto F.A., 25enne impiegato cervese, che fortunatamente illeso, veniva trovato positivo all’etilometro con tasso di 2,84 g/l.. Patente di guida ritirata, autovettura sequestrata e affidata all’autosoccorso.
 
COLTELLO IN AUTO - Nel centralissimo viale Milano di Milano Marittima, i militari hanno controllato un’auto con alla guida L.M., 28enne meccanico albanese residente a Faenza, trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama della lunghezza di 15 cm. L’uomo, pregiudicato, ha terminato la serata in caserma dove è stato denunciato per il reato di porto di armi ed oggetti atti ad offendere.
 
INSEGUIMENTO - Non è mancato neppure l’inseguimento: quando i militari in centro a Cervia, hanno incrociato la Smart condotta da M.A., 50enne geometra cervese, cui nemmeno due settimane avevano ritirato la patente per guida in stato di ebrezza, hanno immediatamente fatto inversione riuscendo a bloccarlo in via Bracciano, strada senza uscita. L’uomo che durante la fuga lanciava dal finestrino un involucro che, successivamente recuperato e sottoposto a narkotest si accertava contenere una dose da ½ gr. di cocaina, all’esito del controllo è risultato anche positivo all’etilometro con tasso di 0,73 g/l. La successiva perquisizione domiciliare ha escluso che lo stupefacente fosse per la vendita, pertanto il geometra è stato deferito alla Prefettura sia come assuntore di sostanze stupefacenti, sia per l’alcol.
 
ETILOMETRO - Nei posti di controllo effettuati sulla SS16 Adriatica sono invece incappati  P.A., 41enne operaio residente nel riminese e Z.M., 52enne operaio ravennate, trovati positivi all’etilometro rispettivamente con tasso di 0,80 e 0,75 g/l. Per loro è scattata la segnalazione alla Prefettura. Grazie all’aiuto dei cani antidroga, all’interno della vettura del ravennate sono stati rinvenuti anche tre spinelli di marijuana, pertanto l’uomo è stato deferito all’U.T.G. anche come assuntore di stupefacenti.
 
DROGA - Altra perquisizione domiciliare e altra cocaina: è successo in un’abitazione di via Malva sud, dove Z.N., 43enne disoccupato, è stato trovato in possesso di un paio di dosi, per un peso complessivo di circa 1 gr. Anche lui è stato segnalato come assuntore. In piena notte, infine, è stato effettuato un blitz congiunto con personale in borghese, in uniforme e le unità cinofile antidroga di Bologna, in un noto locale della movida di Milano Marittima: sono stati controllati una 30ina di avventori e i cani hanno rilevato la presenza di tracce di sostanza stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento