rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

RavennAntica e Archeologia Viva ricevute in Comune dal sindaco De Pascale

Il sindaco Michele De Pascale ha ricevuto in Comune la delegazione di Archeologia Viva che lunedì sera ha presenziato all’inaugurazione dell’Antico Porto al chiaro di Luna

Il sindaco Michele De Pascale ha ricevuto in Comune la delegazione di Archeologia Viva che lunedì sera ha presenziato all’inaugurazione dell’Antico Porto al chiaro di Luna. “Abbiamo aperto la stagione estiva dell’Antico Porto – ha spiegato Elsa Signorino, presidente di RavennAntica - con il Festival Internazionale del Cinema Archeologico di Ravenna e lo abbiamo fatto grazie ad una collaborazione che coltiviamo da anni con la rivista Archeologia Viva e il direttore, e amico, Piero Pruneti. Gli amici di Archeologia Viva saranno con noi fino a  giovedì e avranno modo di visitare e conoscere la nostra città. Lunedì sera abbiamo inaugurato il Festival insieme a Dario Di Blasi, direttore della rassegna del Cinema Archeologico di Rovereto e curatore dell’evento a Ravenna, alla presenza di circa 200 persone, quindi davvero un successo".

"Dobbiamo in particolar modo ringraziare la signora Santina Grotto per il generoso sostegno che ha dato a questa iniziativa che prevede un premio finale, assegnato dal pubblico tramite la compilazione delle schede di gradimento sui film, che verrà consegnato nella serata di giovedì 30 giugno. Il premio è dedicato alla memoria di Olivo Fioravanti, avvocato del foro di Vicenza, marito della signora Grotto e grande appassionato di archeologia - ha aggiunto -. Santina Grotto, in memoria del marito e come segno di amore nei suoi confronti, ma anche come atto di amore nei confronti della cultura, ha deciso di realizzare questo Festival nella nostra città e nel nostro sito archeologico, un bel segnale per un luogo che è stato appena aperto”.

”Vi ringrazio moltissimo per la collaborazione che avete costruito insieme alla Fondazione RavennAntica - ha dichiarato De Pascale -. Questo è sicuramente un bel modo per ricordare una persona cara: quando il ricordo si lega a delle opportunità e coinvolge tante persone è sempre positivo. Questa iniziativa rappresenta un modo per offrire a tanti spettatori la valorizzazione di una parte del nostro patrimonio culturale e credo sia una cosa meravigliosa, di cui come città siamo grati. Crediamo moltissimo nella valorizzazione dell’area di Classe e del nostro patrimonio archeologico, crediamo che per Ravenna possa essere una grande occasione, non solo per la valorizzazione del nostro passato, ma anche come occasione di crescita, di sviluppo, di impiego e di produzione culturale della nostra città". 

"Lo scorso anno abbiamo inaugurato l’Antico Porto di Classe, ora abbiano in corso l’apertura del Museo che è l’altro grande risultato che vogliamo conseguire in tempi molto brevi - ha aggiunto il primo cittadino -. C’è tanta attività che può far diventare il polo di Classe un grandissimo attrattore come luogo di testimonianza e di memoria di ciò che è stata questa terra nella storia dell’Occidente e nella storia d’Europa. Abbiamo inoltre anche dei progetti con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali  e con il Governo per una migliore gestione della Basilica di Sant’Apollinare in Classe. L’amministrazione comunale è molto impegnata a far sì che le potenzialità di Ravenna si dispieghino. Vi ringrazio ancora per la vostra collaborazione, che ci auguriamo possa proseguire con successo anche in futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RavennAntica e Archeologia Viva ricevute in Comune dal sindaco De Pascale

RavennaToday è in caricamento