Ribalta internazionale per i vini romagnoli

Il Consorzio Vini di Romagna coinvolto nel Mondiale di ciclismo su strada e nell’appuntamento di Formula 1 a Imola

Arrivano in regione due importantissimi eventi sportivi internazionali e il Consorzio Vini di Romagna sarà presente con i vini dei propri soci in un contesto d’importanti sinergie volte a valorizzare il territorio. Gli occhi del mondo intero, infatti, sono puntati su Imola, dove fino 27 al settembre sono in svolgimento i Campionati del mondo di ciclismo su strada e, successivamente, il 1° novembre, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari dopo molti anni d’assenza ritornerà la Formula 1.  Per i mondiali di ciclismo, il Consorzio Vini di Romagna è stato chiamato a gestire la cena di gala (che si è svolta nella serata del 25 settembre) per la “Serata Mondiale” condotta da Simona Ventura, fornendo i vini per un illustre parterre formato da una quindicina di campioni e campionesse del mondo di questo sport, 40 giornalisti internazionali e importanti autorità istituzionali. Per quanto riguarda l’appuntamento con la F1, i vini di Romagna saranno invece co-protagonisti (assieme a quelli dell’Emilia) del banco d’assaggio organizzato da Enoteca Regionale, sempre per la stampa internazionale.  Sottolinea la Presidente del Consorzio Vini di Romagna, Ruenza Santandrea: «Da romagnoli siamo molto orgogliosi di ospitare sul nostro territorio due eventi di tale caratura mondiale e non potevamo certo far mancare il nostro contributo. Un’occasione imperdibile per promuovere i nostri vini e le nostre eccellenze enogastronomiche, parti fondamentali di un sistema regionale capace di coinvolgere e mettere a valore diversi attori. Non possiamo quindi non ringraziare anche i nostri amministratori regionali, a partire dagli assessori Andrea Corsini e Alessio Mammi, che hanno reso possibile questo grande ritorno dello sport mondiale in Romagna e il bell’abbinamento di eccellenze territoriali per un’occasione così unica e indimenticabile».  Sempre in ottica di positive interazioni sul territorio, questa volta in un contesto di sinergia fra arte/cultura ed enogastronomia, il Consorzio Vini di Romagna è stato chiamato anche a organizzare l’aperitivo al termine del concerto del quartetto d’archi La Toscanini il 26 settembre a Palazzo Milzetti di Faenza, in concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Sanità innovativa: in ospedale uno strumento che colpisce le cellule tumorali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Si schianta con l'Harley contro il new jersey: motociclista gravissimo

  • Quattro ristoranti ravennati premiati al 'Gran Premio internazionale della ristorazione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento