rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Russi

Russi, la fondazione ravennate dona 900 libri alla biblioteca

Si tratta di volumi e riviste di cultura che la Fondazione Libro Aperto ha voluto destinare alla nuova Biblioteca di Russi ospitata nei locali dell’ex macello

La Fondazione culturale Libro Aperto, con sede a Ravenna (presieduta da Luciano Contessi e con presidente d’onore Antonio Patuelli) ha donato circa 900 libri alla Biblioteca di Russi, la città di Luigi Carlo e Domenico Farini e di Alfredo Baccarini. 

Si tratta di volumi e riviste di cultura storica, economica, sociale e religiosa, che la Fondazione Libro Aperto ha voluto destinare alla nuova Biblioteca di Russi, da qualche anno ospitata negli ammodernati e più ampi locali dell’ex macello, dinanzi al quale vi è il busto di Luigi Carlo Farini sovrastato dalla antica testa marmorea dell’ottocentesco monumento allo statista russiano, originariamente collocato dinanzi alla stazione ferroviaria di Ravenna e quasi miracolosamente sopravvissuto intatto ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, che ne distrussero il resto del monumento, che è stato poi ricostruito e ricollocato davanti alla stazione ferroviaria di Ravenna a fine Novecento per iniziativa del Comitato per il Restauro delle Opere Risorgimentali di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russi, la fondazione ravennate dona 900 libri alla biblioteca

RavennaToday è in caricamento