rotate-mobile
Cronaca

Salvano suo fratello in fin di vita: la giovane imprenditrice dona un'ambulanza al 118

Con questa donazione ha voluto esprimere riconoscenza e gratitudine ai i sanitari che compiono quotidianamente un servizio di massima efficienza

Si è tenuta mercoledì la cerimonia di consegna di una nuova ambulanza alla Centrale operativa 118 Romagna con sede a Ravenna, donata dalla Società Lillo &Wendy di Baldazzi Elena e C. Luigi Girometti, in rappresentanza della società, ha spiegato come questo gesto sia partito da un'esperienza di malattia vissuta da un suo famigliare - il fratello di Elena Baldazzi, 35enne affetto dalla sindrome Melas che nel 2020 venne ricoverato in fin di vita all'ospedale di Rimini, dove venne salvato. Con questa donazione ha voluto esprimere riconoscenza e gratitudine ai i sanitari che compiono quotidianamente un servizio di massima efficienza.

Il dottor Maurizio Menarini, Direttore della centrale operativa del 118, ha espresso a nome di tutto il servizio 118 sentita gratitudine ai donatori: “Questa ambulanza permette di implementare e innovare il parco mezzi di soccorso. La disponibilità di ambulanze efficienti, moderne, dotate dei sistemi più moderni, ci consente di operare al meglio nel portare soccorso ai cittadini romagnoli. Il servizio di soccorso preospedaliero Romagna, in una fase di sviluppo e di rimodulazione organizzativa, ha standard qualitativi tra i primissimi posti in Italia, contando sulla presenza di infermieri qualificati su tutte le ambulanze, di mezzi medicalizzati ed elisoccorso, che assicurano il trattamento dei pazienti “critici”".

Donazione di una nuova ambulanza al 118 (foto Massimo Argnani)

La centrale operativa 118 Romagna gestisce annualmente circa 138mila interventi di soccorso pre-ospedaliero, di cui 50mila circa nella provincia di Ravenna e 20mila nel solo comune di Ravenna. Il sistema di soccorso pre-ospedaliero 118 ha compiuto nel 2022 trent'anni dalla sua istituzione. In tale periodo il servizio è costantemente cresciuto in termini di innovazione organizzativa e tecnologica, di efficacia, di professionalità e competenze di tutti gli operatori, tecnici e sanitari.

Era presente alla cerimonia di donazione, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, l’assessore Igor Gallonetto, che ha ribadito l’importanza del gesto e il significato che una donazione di questo tipo riveste per le attività di soccorso nei confronti dei cittadini. Un ringraziamento infine dalla Direzione Generale e dalla Direzione Medica del Presidio di Ravenna è stato espresso ai donatori dal dottor Umberto Carioli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvano suo fratello in fin di vita: la giovane imprenditrice dona un'ambulanza al 118

RavennaToday è in caricamento