rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

Lite tra ex soci in affari: arrivano i Carabinieri e scoprono un piccolo arsenale

I toni della discussione erano arrivati a livelli di allerta tale per cui i Carabinieri non si sono potuti limitare a ricondurre alla ragione i due uomini

Un piccolo arsenale trovato in un negozio di vendita di articoli da pesca e sportivi. E' quanto hanno sequestrato i Carabinieri di Marina Romea, intervenuti per sedare una lite tra il titolare dell'attività commerciale, cinquantenne bolognese e l'ex socio in affari. I toni della discussione erano arrivati a livelli di allerta tale per cui i Carabinieri non si sono potuti limitare a ricondurre alla ragione i due uomini, ma per preciso dovere hanno verificato l’eventuale disponibilità di armi o altri strumenti atti ad offendere, al fine di evitare ogni malsano gesto in preda all’ira.

La circostanza per cui i due uomini si stavano minacciando ripetutamente e con veemenza ha indotto gli uomini dell'Arma ad eseguire delle perquisizioni così come previsto dal Testo Unico sulle leggi di Pubblica Sicurezza. I controlli hanno permesso di rinvenire all' interno di una scatola in cartone nascosta sotto uno scaffale, nella parte posteriore del negozio un piccolo arsenale composto da una pistola 8 millimetri, unlanciarazzi ed un cospicuo numero di colpi, all’incirca 700.

Della detenzione, abusiva poiché nessun organo competente di Polizia era stato mai interessato attraverso la regolare formalizzazione di una denuncia, l’uomo non è stato in grado di fornire una spiegazione. I Carabinieri, date le circostanze dell’intervento e l’esito positivo della perquisizione, hanno provveduto a sequestrare le armi e relativo munizionamento. Il 50enne invece è stato denunciato per detenzione abusiva di armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra ex soci in affari: arrivano i Carabinieri e scoprono un piccolo arsenale

RavennaToday è in caricamento