rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Si fanno schermo del neonato per fuggire dopo il furto: arrestato lui, denunciata lei

La Polizia di Stato ha arrestato un uomo e denunciato a piede libero una donna per il reato di rapina impropria

La Polizia di Stato ha arrestato un uomo e denunciato a piede libero una donna per il reato di rapina impropria. Il fatto si è consumato presso un negozio di abbigliamento di via Travaglini a Ravenna.
Poco dopo le 15.30 di sabato pomeriggio, una Volante è stata immediatamente inviata nel luogo del furto e giunti sul posto gli agenti hanno trovato ad attenderli il responsabile della sicurezza del negozio ed il presunto malfattore.

L’addetto alla vigilanza ha raccontato ai poliziotti che pochi minuti prima, mentre si trovava all’interno dell’esercizio commerciale, stava tenendo d’occhio una coppia che con una carrozzina si aggirava con fare sospetto. I due, prosegue nel racconto il vigilante, dopo aver selezionato una serie di capi d’abbigliamento, sono stati visti armeggiare probabilmente per rimuovere il sistema antitaccheggio dagli indumenti, e poi recarsi nei camerini di prova.  Il sorvegliante, visti i due uscire dallo stanzino a mani vuote e dirigersi rapidamente verso l’uscita, ha compreso che qualcosa non andava e si è qualificato alla coppia.

Colti con le mani nel sacco i due si sono dati ad una precipitosa fuga.  La donna, stringendo tra le braccia il neonato, è salita su di una autovettura per poi allontanarsi abbandonando sul posto la carrozzina.  Il complice, in un primo momento ha aggredito l’addetto alla sicurezza per impedirgli di vedere la targa dell’auto, poi è fuggito per ritornare poco dopo al fine di riappropriarsi del passeggino ma in quel frangente sono arrivati gli agenti della Volante che lo hanno bloccato.
All’interno della borsa sono stati rinvenuti parte degli indumenti asportati dal negozio ed un portafoglio contenente i documenti di identità della donna. 

All’interno dell’esercizio commerciale, nel punto dove i due erano stati visti armeggiare, è stato rinvenuto, disarticolato, il dispositivo antitaccheggio rimosso. Durante la successiva perquisizione presso il domicilio dell’uomo, è giunta la presunta  complice che è stata sottoposta alle formalità di rito. L’uomo è stato arrestato per il reato di rapina impropria, ed è risultato essere un cittadino rumeno di 28 anni. La donna, una 24enne di origini rumene, è stata indagata in stato di libertà per lo stesso reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fanno schermo del neonato per fuggire dopo il furto: arrestato lui, denunciata lei

RavennaToday è in caricamento