Cronaca

Nuovi casi di Coronavirus a scuola: lezioni a distanza per tutta la classe

Continuano a emergere nuovi casi di Coronavirus nelle scuole del ravennate. A Russi nei giorni scorsi due alunni sono stati trovati positivi al Covid a scuola

Continuano a emergere nuovi casi di Coronavirus nelle scuole del ravennate. A Russi nei giorni scorsi due alunni sono stati trovati positivi al Covid a scuola. I compagni di classe di entrambi le classi coinvolte, come previsto dai protocolli sanitari in essere, hanno continuato ad andare a scuola, anche se hanno dovuto indossare la mascherina per tutto il tempo di permanenza scolastica. Allo stesso tempo, per approfondire il quadro di indagine epidemiologica, l'Ausl ha disposto che gli stessi studenti e gli insegnanti di entrambe le classi fossero sottoposti a screening mediante tampone. Questo perché sia compagni di classe che insegnanti sono stati considerati (come da normativa) quali contatti occasionali e non stretti - la differenza sta principalmente nell’assenza di contatto fisico nel primo caso rispetto al secondo.

Allo stesso tempo, i compagni di calcio degli studenti sono stati ritenuti invece contatti stretti dei due alunni positivi; per questo motivo sono stati sottoposti a tampone (per tutti risultato negativo), ma dovranno rimanere in isolamento fiduciario per altri 10 giorni per sottoporsi in seguito a nuovo tampone. Nel corpo docenti non è stato registrato alcun caso positivo, per questo motivo gli insegnanti potranno continuare ad andare a scuola. Tra gli studenti invece, mentre per una classe tutti sono risultati negativi a tampone (quindi potranno continuare ad andare a scuola), per l’altra classe si è aggiunto un nuovo caso positivo.

E mercoledì, nell’ambito della classe che aveva già registrato un caso positivo, si è registrato un ulteriore caso Covid. Il nuovo contatto Covid, registrato solo in serata, si trovava già da domenica in isolamento fiduciario essendo stato ritenuto (causa calcio) contatto stretto del precedente - spiega il sindaco di Russi Valentina Palli - implica che la classe e i residui alunni (ad esclusione di quelli già in isolamento fiduciario, contatti calcistici, che dovranno continuare a essere in isolamento come già prescritto) non sono considerati da Protocollo Ausl come contatti stretti, ma continuano a essere considerati come contatti occasionali. Per questo i bambini e le bambine di questa classe potranno continuare ad andare a scuola, pur indossando per tutta la durata delle lezioni la mascherina. Nel caso del primo alunno positivo, invece,l’atteggiamento di Ausl è diverso, perché il contatto Covid-positivo negli ultimi 3 giorni ha frequentato la classe; ciò ha determinato che tutta la classe sia stata considerata come contatto stretto (con conseguente isolamento). La scuola ha già attivato, per gli studenti di questa classe la didattica a distanza, perciò - finché non potranno tornare tra i banchi - seguiranno le lezioni secondo questa modalità".

"È importante affrontare questa fase con intelligenza e senza allarmismi; il Dipartimento di Igiene sta profondendo massimo sforzo nel circondare il virus e circoscriverlo - commenta il primo cittadino - Le istituzioni locali - e di questo devo ringraziare anche la nostra scuola, a partire dai docenti e dal personale tutto - lavorano compatte e all’unisono per compiere scelte chiare e decise, dando massima priorità alla salute ed al diritto allo studio.  Negli ultimi due giorni quindi sale ad 82 il numero complessivo dei casi di contagio da inizio pandemia ad oggi per la nostra città. La convivenza con il virus nei prossimi mesi sarà spesso scomoda, per usare un eufemismo. Teniamo alta la guardia e siamo sempre cauti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi casi di Coronavirus a scuola: lezioni a distanza per tutta la classe

RavennaToday è in caricamento