menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto esaurito in sala per Ivano Marescotti, ma lui non si presenta. L'attore: "Cado dalle nubi"

Lo hanno atteso per quasi un'ora, ma inutilmente. L'attore: "Non sapevo assolutamente nulla: sono veramente ferito sapendo che c'erano 500 persone ad attendermi"

Lo hanno atteso per quasi un'ora, ma inutilmente. Mercoledì sera Ivano Marescotti era atteso al teatro Masini di Faenza, per l'occasione tutto esaurito, dove alle 21 avrebbe dovuto esibirsi nello spettacolo "La lingua neolatrina". Ma dell'attore bagnacavallese neanche l'ombra: Marescotti, infatti, non si è fatto vivo, destando la rabbia degli spettatori paganti. A raccontare l'episodio è Paola, che mercoledì sera si trovava al Masini in attesa dell'arrivo dell'attore: "Marescotti non si è presentato in teatro. Dopo un po' è uscito sul palco Ruggero Sintoni (direttore artistico di Accademia perduta, ndr) scusandosi con il pubblico in sala". Alla fine lo spettacolo è stato annullato.

SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK DI RAVENNATODAY!

L'attore

"Non sapevo assolutamente nulla della serata di Faenza - spiega Marescotti raggiunto telefonicamente - Nel mio calendario era segnata per l'8 febbraio, poi agenzia e teatro si sono accordati per anticiparla al 23 gennaio: peccato che non mi abbiano avvisato. Io cado dalle nubi (il riferimento è a un film in cui Marescotti ha recitato nel 2009, ndr). Ho gestito per sedici anni il teatro di Conselice, e se ho una serata programmata con un interprete durante la giornata lo chiamo per sapere di cosa ha bisogno, a che ora arriva... Mercoledì, invece, nessuno mi ha chiamato o chiesto nulla. Solo alle 21.30 mi è arrivata una chiamata dal teatro Masini, una donna alterata mi ha detto "Siccome non ti sei presentato abbiamo mandato via la gente". Io sono veramente ferito, sapendo che c'erano 500 persone ad attendermi. Se mi avessero chiamato prima di mandarle via, sarei arrivato subito". Marescotti spiega che lo spettacolo di mercoledì verrà recuperato lunedì 11 febbraio alle 21.

Il teatro

In una nota inviata in tarda mattinata, la Direzione artistica di Accademia perduta/Romagna teatri esprime le proprie scuse al pubblico presente in sala, "pur non avendo alcuna responsabilità per quanto accaduto – un episodio che non ha precedenti nè al Teatro Masini, nè in alcun altro Teatro gestito dal Centro di Produzione romagnolo. La Direzione e lo staff del Teatro Masini hanno fin da subito contattato la produzione dello spettacolo per una spiegazione, prima di dover annunciare l’annullamento dello stesso. L'agenzia che distribuisce lo spettacolo con cui era stato stipulato il contratto per la rappresentazione, oltre alle scuse, si assume la piena responsabilità dell’episodio: per un difetto di comunicazione tra l’agenzia e la produzione, a Marescotti è stata infatti comunicata una data diversa da quella effettiva di programmazione contrattualizzata con Accademia perduta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento