Cronaca

'Una piega per lo Ior': ci si fa belle per aiutare le donne malate di cancro

L'iniziativa ‘Una piega per lo Ior’ è organizzata dall’Istituto Oncologico Romagnolo per donare nuove parrucche alle pazienti oncologiche

Tutti ai posti di partenza per una nuova maratona di acconciatura. Domenica 26 gennaio, dalle 9.30 alle 18, torna a Lugo presso la Sede Formart (l'Ente di Formazione del Sistema Confartigianato) in Corso Garibaldi 80 l’iniziativa ‘Una piega per lo Ior’, organizzata dall’Istituto Oncologico Romagnolo per donare nuove parrucche alle pazienti oncologiche. Un team di abili parrucchieri offrirà a tutte le partecipanti una piega di bellezza al costo simbolico di 10 euro.

"Il format ‘Una Piega per lo Ior’ ha già dato grandi risultati e ha dimostrato d’essere molto apprezzato in altre province della Romagna – spiega il Direttore Generale Ior, Fabrizio Miserocchi – L’obiettivo della campagna ‘La Mia Mamma è Bellissima’ è già stato ampiamente superato, ma raccoglieremo fino all’ultimo giorno per accogliere quante più persone possibili. La partecipazione dei professionisti al Progetto Margherita è davvero commovente. Un recente articolo de L’Espresso ha messo in evidenza che una parrucca oncologica rappresenti un lusso, il cui costo varia tra i 400 e i 1.500 euro. Noi pensiamo che non sia giusto che una paziente debba fare economia per permettersi un oggetto tanto importante e sentirsi nuovamente bene con sé stessa al di là del cancro. Per questo chiediamo a tutte le donne e le ragazze di Lugo lo sforzo, per una volta, di farsi belle di domenica: ci aiuterete così a far sentire bellissime anche tante pazienti romagnole".

Eleonora Proni (Sindaco di Bagnacavallo e Presidente dell’Unione dei Comuni), Davide Bassi (Sindaco di Massa Lombarda) e il Sindaco di Lugo Davide Ranalli hanno già confermato la propria partecipazione: "La maratona di acconciatura è sicuramente una maniera molto divertente e simpatica per dare una mano a una associazione come lo Ior che lavora da anni per aiutare le pazienti oncologiche – ha affermato Ranalli - L’academy Obiettivo Bellezza, da sempre sensibile al tema, parteciperà a fianco dei professionisti dell’acconciatura e dell’estetica. Recentemente, l’academy ha inoltre creato per loro un percorso formativo di Estetica Oncologica: certificato da Oti Italia, il percorso formativo permetterà ai professionisti della bellezza di ottenere le competenze indispensabili per prendersi cura di pazienti chemioterapici. Ior e Obiettivo Bellezza sono pronti per raccogliere la prossima sfida del 26 gennaio, che potrà essere vinta grazie alla partecipazione e alla solidarietà dei cittadini di Lugo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Una piega per lo Ior': ci si fa belle per aiutare le donne malate di cancro

RavennaToday è in caricamento