Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

“Una società per relazioni”: al via la rassegna per dire no alla violenza sulle donne

Apre domenica la rassegna promossa dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere del Comune, in collaborazione con associazioni, cooperative sociali e istituzioni locali in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne fissata per il 25 novembre.

Apre domenica la rassegna promossa dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere del Comune, in collaborazione con associazioni, cooperative sociali e istituzioni locali in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne fissata per il 25 novembre.

Alle 16.30, nel refettorio del Museo nazionale in via San Vitale 17, verrà presentato da Marina Mengarelli Flamigni il libro “Mi suona familiare”, edito da Ananke Lab come risultato del premio letterario “Il Colore delle donne”; alle 18 seguirà il concerto per clavicembalo ed archi, “Donne che suonano Donne”. Si tratta di rare composizioni musicali di compositrici del XVIII secolo, eseguite, con l’intento di rendere loro omaggio, da studentesse dei corsi superiori di specializzazione in Musica Antica dei Conservatori statali di musica. Il Concerto non è solo evento artistico, ma riconoscimento di composizioni di donne e sostegno a giovani musiciste che intraprendono la professione. A cura di Soroptimist Club di Ravenna in collaborazione con Collegium Musicum Classense, Museo Nazionale di Ravenna. L’ingresso è libero per l'intero evento. La rassegna ravennate propone un mese intero di appuntamenti, che si alterneranno fino al 6 dicembre, fra arte, cinema, teatro, musica e libri, distribuiti in vari luoghi della città e del forese, per promuovere la cultura del rispetto e dei diritti delle donne contro ogni forma di discriminazione e di sopraffazione. 

Il tema delle relazioni tra i generi sarà affrontato sotto molteplici aspetti e linguaggi, anche giuridici e sociologici, prevedendo incontri e convegni, laboratori teatrali e intrattenimenti musicali con il coinvolgimento delle scuole e dei giovani. L’appuntamento successivo è per sabato 11 novembre con la performance itinerante “Parole in transito”.
 
 

Associazioni e cooperative sociali promotrici della programmazione:
Associazione Soroptimist con la collaborazione di Collegium Musicum Classense e Museo Nazionale di Ravenna, associazione  Asja lacis, Lions Club Ravenna Dante Alighieri, associazione 8 Marzo donne di Porto Fuori, associazione Fidapa, associazione Bolero Danzarte,  associazione  Quelli della Recita, associazione  Liberedonne Casa delle donne,  UDI, FMP,  associazione Linea Rosa, associazione Psicologia Urbana Creativa, associazione Un Mosaico di Idee,  associazione  Cnai Ravenna, Donne in Nero Ravenna, Servizio MUOVITI, cooperativa Sociale Libra,  cooperativa Villaggio Globale-Cittattiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Una società per relazioni”: al via la rassegna per dire no alla violenza sulle donne

RavennaToday è in caricamento