rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Smartphone e tablet dominano sotto l'ombrellone: è boom per il wifi in spiaggia

E' stato richiesto il potenziamento del processo di autentificazione iniziale oltre che l’installazione di altri hotspot e l’innovazione tecnologica degli stessi

Sono 5 anni che i turisti che affollano le spiagge di Cervia possono navigare in rete, connessi gratuitamente a internet con i propri dispositivi, grazie al progetto wireless Galileo, frutto della partnership fra Cooperativa Bagnini e Comune di Cervia, insieme alla società Acantho (Gruppo Hera). Gli ospiti della località romagnola, da sempre nota per i suoi stabilimenti balneari che offrono servizi innovativi, sono ormai abituati ad accedere a internet sotto l’ombrellone, con pc portatili e smartphone, grazie a quella che è stata battezzata come la più vasta copertura wireless di una zona balneare italiana: 9 chilometri di costa.

Un’idea da precursori, dunque, quella della Cooperativa bagnini di Cervia che oggi si trova a erogare un servizio sempre più richiesto dai turisti, registrando numeri da record. Per poter mantenere alti gli standard di erogazione della tecnologia WI-FI in spiaggia la Cooperativa ha dovuto operare costantemente con un grande sforzo sia per migliorare il servizio, sia per soddisfare tutte una domanda che, soprattutto in pieno agosto, tocca punte altissime. Numeri da record soprattutto nel 2016, anno che ha visto una crescita di richiesta da parte del pubblico esponenziale rispetto all’aumento e alle flessioni degli anni precedenti.

continua nella pagina successiva ======>

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smartphone e tablet dominano sotto l'ombrellone: è boom per il wifi in spiaggia

RavennaToday è in caricamento