rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Economia Conselice

30 milioni all'azienda alimentare per investire nell'Industria 4.0

I fondi della Cassa depositi e prestiti saranno utilizzati per avviare una serie d’investimenti relativi al rinnovo tecnologico, all’incremento dell’efficienza energetica e alla riduzione dell’impatto ambientale

Cassa depositi e prestiti (Cdp) ha concesso un finanziamento di 30 milioni di euro a Unigrà, azienda agroalimentare di Conselice diversificata, integrata verticalmente e attiva in vari settori alimentari. Unigrà è una realtà internazionale con 750 dipendenti e un fatturato di 556 milioni di euro, di cui circa il 35% all’estero, con oltre 100 Paesi serviti. L’operazione permette a Cdp di supportare i piani di sviluppo dell’azienda e dare un nuovo contributo alla crescita in Italia dell’industria 4.0.

I fondi di Cdp saranno utilizzati da Unigrà per avviare una serie d’investimenti relativi al rinnovo tecnologico, all’incremento dell’efficienza energetica e alla riduzione dell’impatto ambientale, anche attraverso l’efficientamento logistico delle attività produttive in Italia. Cdp supporta attivamente lo sviluppo dell’Industria 4.0 in Italia - via d’accesso privilegiata per il miglioramento delle performance industriali - attraverso l’ottimizzazione delle condizioni lavorative e l’aumento della produttività e della qualità produttiva degli impianti. Sono più di 900 le aziende italiane che hanno usufruito – direttamente o indirettamente - nel 2017 del supporto di Cassa depositi e prestiti, per un controvalore di 1,9 miliardi di euro mobilitati e con un effetto leva garantito pari a 3 volte tanto.

Unigrà, nata nel 1972 e fondata da Luciano Martini, ha sviluppato nel tempo la propria missione di realizzare materie prime, semilavorati e prodotti finiti di alta qualità per tutti i canali del settore: Industriale, Artigianale, Laboratori, Retail e Ho.Re.Ca. L’Azienda è attiva nei settori alimentari di agricoltura, trasformazione e vendita di oli e grassi vegetali, margarine, cioccolato, creme vegetali e semilavorati per la produzione alimentare, in particolare dolciaria. Nonostante la crescita all’estero, il principale sito produttivo del Gruppo rimane lo stabilimento di Conselice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

30 milioni all'azienda alimentare per investire nell'Industria 4.0

RavennaToday è in caricamento