rotate-mobile
Economia

Consulenza socio-assistenziale, Welfare.Coop lancia il servizio di Care Manager

Il “Care Manager” è gratuito per tutti coloro che hanno un piano welfare attivato dalla propria azienda su welfare.coop, grazie a Legacoop Romagna

Welfare.coop, il portale di welfare aziendale che Legacoop Romagna ha promosso insieme ad Assicoop Romagna Futura, UnipolSai e Federcoop Romagna, arricchisce la propria offerta con la figura del “Care Manager”, un professionista che si occupa di guidare i lavoratori con bisogni di cura, assistenza e sostegno verso le risposte più appropriate. Il “Care Manager” è gratuito per tutti coloro che hanno un piano welfare attivato dalla propria azienda su welfare.coop, grazie a Legacoop Romagna che ha deciso di investire su questo servizio e alla Camera di Commercio di Ravenna che lo sostiene.

Il servizio è stato attivato grazie alla collaborazione con le cooperative Cad di Forlì e Zerocento di Faenza, associate a Legacoop Romagna, che già da tempo hanno iniziato ad offrire questo tipo di consulenza socio-assistenziale specializzata nell’ambito di Rete Come te, contratto di rete fra cooperative di tutto il territorio nazionale. Un’esperienza di successo che lo scorso anno ha dato vita, insieme ad altre reti, al consorzio Fiber e al marchio Welfare Come Te.

I “Care Manager” sono psicologi, assistenti sociali o professionisti che nelle cooperative hanno ruoli di coordinamento dei servizi. Grazie alla propria esperienza conoscono molto bene il territorio e hanno relazioni con il sistema pubblico e del privato sociale. Altra caratteristica personale importante è l’empatia, per una presa in carico “calda” del lavoratore e delle sue fragilità. Quello del “Care manager” non è un semplice lavoro di collegamento fra un problema e un servizio di assistenza e cura, bensì di una vera e propria presa in carico, che porta a proporre la migliore soluzione per il lavoratore e per la sua famiglia. Le richieste prevalenti riguardano assistenza familiare agli anziani, ma con la pandemia sono aumentate le esigenze di sostegno alla genitorialità. Gli ambiti di risposta vanno dall'educativo al socio assistenziale, dai 0 ai 99 anni.

"Il “Care Manager” - spiega Paolo Schipani, direttore generale di Welfare Come Te - è un professionista della cooperazione sociale che conosce i servizi territoriali, sia pubblici, sia del privato sociale. Ascolta i lavoratori, individua la fragilità e inquadra la problematica, proponendo un percorso personalizzato di cura o di assistenza che integri i servizi pubblici e privati presenti nel territorio. È una funzione che potevamo trovare solo nella cooperazione sociale, l’unica in grado di esprimere la competenza e la professionalità necessarie al “Care Manager”".

"Le Cooperative Sociali Cad e Zerocento, aderenti al Consorzio Fiber fin dalla sua fondazione, mettono a disposizione la loro esperienza e il loro radicamento nei territori per proporre nuovi approcci al welfare aziendale - dichiarano la presidente di Cad Renata Mantovani e il presidente di Zerocento Stefano Damiani -. L'obiettivo è sostenere progetti e servizi capaci di rispondere alle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori e delle loro famiglie e di rafforzare la responsabilità sociale nelle comunità in cui agiscono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consulenza socio-assistenziale, Welfare.Coop lancia il servizio di Care Manager

RavennaToday è in caricamento