menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva il Mei 2020. Il sindaco Isola: "Un’esperienza unica in Italia"

Tra gli ospiti della venticinquesima edizione ci sono Piero Pelù, Tosca, Ernia e Omar Pedrini. Il Meeting di quest'anno sarà anche un segnale di ripartenza per il settore dello spettacolo

Tutto pronto a Faenza per la nuova edizione del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti. “Mei Anno Zero” è il titolo della venticinquesima edizione, proprio per segnalare l’importanza della ripartenza di un settore ancora fermo e per sostenere in nuovo scenario  da costruire gli invisibili del settore della musica, cioè tutte quelle imprese e quei lavoratori che rischiano di chiudere dal prossimo anno se non si ripartirà e se non arriveranno sostegni e aiuti concreti.

Il Sindaco Massimo Isola dichiara: “IL Mei è molto importante in questa fase complicata per la musica e per i musicisti, con particolare attenzione verso quelli più fragili, e siamo molto contenti come Comune di Faenza di dare supporto con il MEI a questo settore e di offrire ai cittadini faentini in tutta sicurezza una grande tre giorni di musica per tutte le generazioni che potranno godere di questo grande evento tra tradizione e innovazione. Noi sosteniamo e proseguiremo a sostenere con convinzione ogni anno un MEI sempre nuovo capace di unire alla musica il marchio di Faenza e del suo Centro Storico a favore di un pubblico di ogni fascia di età capace di inocntrare anche grazie a convegni, forum, incontri, fiere, presentazioni, oltre agli importanti live, la storia e il futuro della musica italiana. Abbiamo infatti un cartellone che valorizza importanti artisti locali fino agli idoli delle nuove generazioni. Un’esperienza unica in Italia che solo il MEI sa dare”.

0ffd1e80-19d9-49d1-8388-032c76289e13-2

A nome della Regione Emilia Romagna interviene anche la consigliera faentina Manuela Rontini: “Il Mei è una manifestazione importante per la nostra città, da sempre trampolino di lancio per tanti giovani artisti emergenti. Questa edizione, che festeggia i 25 anni di attività e si svolge in un periodo particolare, con le restrizioni dovute alla gestione del Covid-19 che hanno messo in forte difficoltà chi fa musica, sarà una bella occasione, non scontata, per ritrovarsi in piazza, ascoltare musica dal vivo e riflettere insieme sulle prospettive per il settore musicale. Il tutto in piena sicurezza. La Regione Emilia-Romagna continua e continuerà a sostenere progetti di valorizzazione dei giovani talenti attraverso le Norme in materia di sviluppo del settore musicale”.

Il Mei 2020

Al via venerdì 2 ottobre la nuova edizione del MEI, il Festival della Musica Indipendente italiana, che trasforma Faenza nella città della musica per tutto il weekend, fino a domenica 4 ottobre. Saranno tre giorni ricchi di concerti dal vivo, premiazioni, mostre, eventi online e meeting, che si terranno nel rispetto delle norme di sicurezza Anti–Covid.

Tra gli artisti che si esibiranno al Mei ci sono: Piero Pelù (Premio per i 40 anni di carriera, per aver portato il rock alternative italiano ai vertici delle classifiche), Tosca (Premio Nilla Pizzi come miglior artista in gara al 70^ Festival di Sanremo), ColapesceDiMartino (Premio Pimi – Migliori Artisti Indipendenti dell’anno e Premio Pivi – Miglior Videoclip Indipendente), Galeffi (Premio Giovani Mei – Exitwell per il miglior disco dell’anno 2020), Ernia (Premio Giovani Mei – Exitwell per il miglior progetto dell’anno 2020), Omar Pedrini (Targa per i 25 anni di “2020 Speedball”), Gianni Maroccolo (Premio per i 40 anni di carriera per la ricerca, lo spirito innovativo e la voglia di sperimentare con il rock), Ghigo Renzulli (Premio per i 40 anni di carriera) e i SantaMarya (vincitori del Mei Superstage).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Domotica

Le cappe da cucina ideali per una casa smart

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento