rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Eventi Lugo

A Lugo un autunno tutto da ridere con "I vènar de Tônd"

Gli abbonamenti in prevendita sono acquistabili fino al 3 ottobre nei giorni feriali dalle 10 alle 12 al centro sociale “Il Tondo”; la prevendita dei biglietti numerati è disponibile tutti i venerdì dalle 17.30

Un autunno all’insegna della comicità romagnola più autentica e tradizionale. È tutto pronto per la 20esima edizione de “I vènar de Tônd”, la rassegna di teatro dialettale ospitata nella sala polivalente del centro sociale Il Tondo, in via Lumagni 32 a Lugo. 
Undici gli spettacoli, con inizio alle 21, che si svolgeranno tutti i venerdì dal 7 ottobre al 16 dicembre e vedranno protagoniste le più rinomate compagnie di commedia dialettale romagnola.

“Il Gad ha saputo coniugare il dialetto con la contemporaneità, rinnovandosi e rivitalizzando una tradizione che rischiava di andare perduta come quella della commedia dialettale - ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -. L’esperienza di questa rassegna tiene insieme quantità e qualità e contribuisce all’offerta culturale della città, che si dimostra sempre più ampia e che si esprime non solo attraverso proposte di nicchia, ma anche attraverso il folklore e la voglia di passare insieme una serata divertente e leggera”. 

“L’esperienza portata avanti dal Gad è un modello collaborativo che dovrebbe essere preso come esempio - ha sottolineato l'assessore alla cultura, Anna Giulia Gallegati -, poiché ha una duplice valenza: culturale e sociale; culturale perché la conservazione e la promozione del dialetto romagnolo è un aspetto fondamentale per l’identità del nostro territorio; sociale perché l’attività della compagnia integra l’impegno di più generazioni, e vi è dunque un importante passaggio di testimone per queste tradizioni, dunque un meccanismo virtuoso di conservazione e rinnovamento”.

“Questa rassegna è il nostro fiore all’occhiello - ha aggiunto Paola Mazzottii, responsabile Gad Città di Lugo -, e ogni anno cresce sia in termini di qualità, sia per l’affluenza. Ricordiamo che tra il pubblico ci sono anche ragazzi giovani, circa il venti percento, e questo ci riempie di soddisfazione, perché è il risultato di tanti anni di impegno e di promozione di questo genere teatrale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lugo un autunno tutto da ridere con "I vènar de Tônd"

RavennaToday è in caricamento