Addio anche a Ravenna alla "vecchia" provincia: l'ente diventa di secondo livello

Anche la Provincia di Ravenna diventa un ente di secondo livello, vale a dire non eletto direttamente dai cittadini, ma composto dai sindaci e dai consiglieri comunali

Anche la Provincia di Ravenna diventa un ente di secondo livello, vale a dire non eletto direttamente dai cittadini, ma composto dai sindaci e dai consiglieri comunali del Ravennate. Alla scadenza naturale della legislatura di Claudio Casadio, quella di Ravenna è tra le ultime province ad adeguarsi alla riforma che ha coinvolto questo tipo di ente. Il nuovo presidente è il sindaco di Ravenna Michele De Pascale.

Si sono concluse le elezioni provinciali nella giornata di giovedì, aperte solo ai consiglieri comunali del territorio. Per la carica di Presidente della Provincia di Ravenna è stato proclamato eletto Michele de Pascale che ha ottenuto il 78,82% dei voti espressi. Per la lista n. 1 denominata “Insieme per la Provincia di Ravenna. De Pascale presidente”, sono stati eletti per la carica di Consiglieri della Provincia (ordinati in base al numero di voti ponderati):  Davide Ranalli  (sindaco Comune di Lugo), Luca Coffari (Sindaco Comune di Cervia), Giannantonio Mingozzi (Consigliere Comune di Ravenna), Gianfranco Spadoni (Consigliere uscente Provincia di Ravenna), Fiorenza Campidelli (Consigliere Comune di Ravenna), Daniele Perini (Consigliere Comune di Ravenna), Paola Pula (Sindaco di Conselice), Giovanni Malpezzi (Sindaco Comune di Faenza), Angela Rossetti  (Consigliere Comune di Bagnacavallo), Maria Luisa Martinez (Consigliere Comune di Faenza), Patrizia Strocchi (Consigliere Comune di Ravenna). Per la lista n.2 denominata “Ravenna per la Romagna”, è stato eletto per la carica di Consigliere della Provincia Oriano Casadio (Consigliere Comune di Casola Valsenio)

“Un sincero ringraziamento – commenta de Pascale -  ai sindaci e ai consiglieri che oggi hanno scelto di votarmi, accordandomi un consenso che va oltre la maggioranza consiliare.
Da questo momento dobbiamo lavorare all’unisono con tutti i sindaci della provincia per tenere unito e coeso il nostro territorio e vincere insieme la sfida della Romagna come area vasta.
Fin da subito ci impegneremo nel tutelare i lavoratori dell’ente e nel garantire quei servizi fondamentali e strategici di competenza della Provincia che interessano direttamente i cittadini come la viabilità, la manutenzione stradale e l’edilizia scolastica”.   

Da parte del Pd, per bocca dei rappresentanti democratici di Ravenna Gianandrea Baroncini, della Bassa Romagna Federica degli Esposti, e del Faentino Linda Errani arriva un “ringraziamento sincero a Claudio Casadio e a tutta la giunta provinciale uscente per il lavoro svolto. Sono stati anni difficili, di crisi economica e di nuovi bisogni; inoltre il contesto di riordino istituzionale che ha coinvolto l'ente provinciale ha reso ancora più complicata la gestione dell'attività amministrativa e il ruolo di coordinamento tra gli enti locali di un territorio vasto e con tante peculiarità come il nostro”.

“In questi anni oltre ad aver garantito buongoverno il Presidente Casadio è stato punto di riferimento autorevole per amministratori e cittadini e ha promosso percorsi di collaborazione 
e di sintesi di istanze diverse che ci impegneranno nei prossimi mesi e anni: dalla sanità, allo sviluppo economico, all'ambiente, sempre difendendo l'interesse delle nostre comunità e cercando di dare un'identità collettiva alla provincia di Ravenna”.

Interviene anche l'on. Pagani: “La riorganizzazione del sistema delle autonomie locali e la trasformazione delle Province in enti di secondo grado, che si è realizzata negli ultimi tre anni, è stato un lavoro istituzionale e politico molto difficile e complesso. Voglio per questo ringraziare il Presidente Claudio, gli Assessori della sua Giunta e tutti i consiglieri provinciali che nel corso della legislatura hanno saputo affrontare tutte le difficoltà con serietà, equilibrio e saggezza, consegnando oggi ai nuovi amministratori un Ente adeguatamente riorganizzato e perfettamente in grado di assolvere i nuovi compiti che la legge gli attribuisce. Un augurio di buon lavoro a Michele De Pascale ed ai nuovi assessori, che sapranno certamente traghettare la Provincia di Ravenna fino al compimento del progetto di riorganizzazione dell'area vasta della Romagna”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine Gianni Bessi, Consigliere regionale PD: “In bocca al lupo e auguri di buon lavoro al neo eletto Presidente della Provincia Michele de Pascale e un sincero ringraziamento al Presidente Claudio Casadio e alla Giunta uscente, con i quali ho avuto in passato il piacere di collaborare, per l’impegno e il lavoro svolto in questi anni”.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento