rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Politica

Matteucci: "Sbagliate le misure sui porti del decreto sulla concorrenza"

Anche il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, condivide "le forti perplessità dei lavoratori portuali nei confronti dei contenuti della bozza del cosiddetto decreto sulla concorrenza

Anche il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, condivide "le forti perplessità dei lavoratori portuali nei confronti dei contenuti della bozza del cosiddetto decreto sulla concorrenza. Questa bozza di decreto  apre scenari preoccupanti e, a mio giudizio inaccettabili, in termini di perdita di posti di lavoro e di diminuzione dei livelli di sicurezza dell'attività portuale. Ma colpisce anche duramente un settore che fino a questo momento era riuscito a reggere la crisi economica".

"La comunità ravennate ha provato purtroppo sulla sua pelle il significato del termine deregulation e  negli anni ha sempre cercato di contrastare il lavoro senza regole con diverse azioni portate avanti insieme da istituzioni, sindacati e rappresentanti degli imprenditori - continua il primo cittadino -. Il porto di Ravenna è uno dei cardini dell'economia ravennate ed è uno dei primi tre scali commerciali a livello nazionale. Il 2014 ha registrato un traffico di merci in crescita rispetto all'anno precedente dell'8,8 per cento. Un'ottima performance da attribuire in larga parte alla professionalità dei nostri operatori portuali".

"Se le norme contenute nel decreto venissero approvate significherebbe tornare indietro. Non vogliamo un'altra Mecnavi. Non vogliamo che un  patrimonio di risorse e di professionalità costruito con serietà e tenacia, venga disperso nel nulla - conclude -. Auspico la ripresa di una discussione seria sulla riforma della portualità. Il Comune di Ravenna è al fianco dei lavoratori portuali e del nostro porto. Metteremo  in campo tutte le iniziative che sono in nostro  potere per fare in modo di modificare le norme contenute nel decreto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteucci: "Sbagliate le misure sui porti del decreto sulla concorrenza"

RavennaToday è in caricamento