rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica Faenza / Via Graziola

Faenza, parcheggio della Graziola. La Lega: "Degrado ed insicurezza"

"Per ripulire l’area l’Amministrazione si avvale di Hera che svolgendo un lavoro straordinario, cioè non concordato nell’appalto di pulizia generale, quindi con un costo suppletivo per la cittadinanza”, afferma il vice presidente del Consiglio Comunale

“Il parcheggio davanti al Centro Sportivo Graziola è da troppo tempo luogo di degrado ed ora anche di insicurezza". Il consigliere comunale della Lega Nord, Stefano Fantinelli, ha presentato un’interpellanza al Sindaco Malpezzi per approfondire il tema in oggetto. Illustra l'esponente del Carroccio: “Il Piazzale Tambini, meglio conosciuto come il parcheggio della Graziola, è da troppo tempo l’area sosta preferita dai Rom a Faenza, che quando l’abbandonano per i loro spostamenti la lasciano piena di immondizia a terra".

"Per ripulire l’area l’Amministrazione si avvale di Hera che svolgendo un lavoro straordinario, cioè non concordato nell’appalto di pulizia generale, quindi con un costo suppletivo per la cittadinanza”, prosegue il vice presidente del Consiglio Comunale. “Oltre al degrado - chiosa -. i faentini hanno anche un esborso economico a causa delle “abitudini” dei Rom e per questo ho chiesto al sindaco Malpezzi di quantificare il costo di queste operazioni. Ho chiesto anche se l’Amministrazione, magari attraverso i Servizi Sociali, hanno cercato di “istruire” i Rom ad utilizzare i cassonetti per il deposito della loro immondizia.” non si ferma a questa tematica l’interpellanza dell’esponente della Lega Nord

Fantinelli evidenzia come bisogna fare i conti anche con l’insicurezza: "gli studenti di Persolino, che utilizzano per l’ora di ginnastica la palestra comunale, gestita dall’Atletica 85 alla Graziola, sono stati oggetto di lancio di sassi da parte di bambini Rom - osserva il leghista -. Questa situazione non è più tollerabile, siamo stanchi dell’integrazione buonista di questa Amministrazione Malpezzi, che spende tante parole, oltre ai soldi dei faentini, ma fatti concreti non se ne vedono. Faenza deve tornare una città con la sicurezza come priorità, il decoro e le leggi devono essere rispettate da tutti, Rom compresi, le famiglie devono essere tranquille che i loro figli non vengano presi a sassate solo perché si recano a fare l’ora di ginnastica alla Graziola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, parcheggio della Graziola. La Lega: "Degrado ed insicurezza"

RavennaToday è in caricamento