Il giovane 'sacerdote-marinaio' a Ravenna per parlare di Mediterranea e migrazioni

Don Mattia Ferrari è un giovane sacerdote che ha deciso di dedicarsi agli ultimi, imbarcandosi sulla nave da soccorso della piattaforma Mediterranea

Ravenna torna a mobilitarsi per Mediterranea. Venerdì 14 giugno saranno in città alcuni membri dell’equipaggio delle ultime missioni, a partire da Don Mattia Ferrari, giovane sacerdote che ha deciso di dedicarsi agli ultimi, imbarcandosi sulla nave da soccorso della piattaforma Mediterranea. “Il Vangelo, oggi, passa anche dal Mediterraneo - ha ricordato in diretta a Che Tempo che Fa - Porto il Vangelo tra i migranti come chiede papa Francesco nel suo magistero incessante. E anche perché lo slogan dei porti chiusi è irricevibile”.

L’appuntamento con aperitivo è per le 18.30 al circolo Arci Dock 61 in via Magazzini Posteriori 61, l'iniziativa inizierà alle 19.30. Si ascolteranno le testimonianze e si discuterà insieme di "come restare dalla parte dell’umanità in un paese governato da chi vuole chiudere i porti e la mente delle persone". Sarà possibile partecipare alla raccolta fondi per il progetto. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, ingresso libero.

Potrebbe interessarti

  • I Consultori a Ravenna: elenco, indirizzi e servizi

  • Aperitivo a Ravenna: 5 locali ideali per un cocktail all'aperto

  • I borghi medievali romagnoli da non perdere

  • Trapianto di cornea a Ravenna: numeri in crescita, interventi e farmaci innovativi

I più letti della settimana

  • Trovano un portafoglio e lo consegnano ai Carabinieri: ma dentro c'era la droga

  • Tragico infortunio sul lavoro: resta incastrato nell'autolavaggio e perde un braccio

  • La scia di sangue non si ferma. Schianto sull'Adriatica, muore dopo 6 giorni di agonia

  • I Vigili del Fuoco arrivano per spegnere un piccolo incendio: e trovano il cadavere di un uomo

  • Si schiantano contro le auto parcheggiate e si cappottano: tre giovani in ospedale

  • Accoltellato di fronte alla caserma della Municipale: scene da panico in Darsena

Torna su
RavennaToday è in caricamento