Il giovane 'sacerdote-marinaio' a Ravenna per parlare di Mediterranea e migrazioni

Don Mattia Ferrari è un giovane sacerdote che ha deciso di dedicarsi agli ultimi, imbarcandosi sulla nave da soccorso della piattaforma Mediterranea

Ravenna torna a mobilitarsi per Mediterranea. Venerdì 14 giugno saranno in città alcuni membri dell’equipaggio delle ultime missioni, a partire da Don Mattia Ferrari, giovane sacerdote che ha deciso di dedicarsi agli ultimi, imbarcandosi sulla nave da soccorso della piattaforma Mediterranea. “Il Vangelo, oggi, passa anche dal Mediterraneo - ha ricordato in diretta a Che Tempo che Fa - Porto il Vangelo tra i migranti come chiede papa Francesco nel suo magistero incessante. E anche perché lo slogan dei porti chiusi è irricevibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appuntamento con aperitivo è per le 18.30 al circolo Arci Dock 61 in via Magazzini Posteriori 61, l'iniziativa inizierà alle 19.30. Si ascolteranno le testimonianze e si discuterà insieme di "come restare dalla parte dell’umanità in un paese governato da chi vuole chiudere i porti e la mente delle persone". Sarà possibile partecipare alla raccolta fondi per il progetto. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, ingresso libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento