La Pigna: "Il sindaco cumula incarichi retribuiti, l'ultimo è di 35mila euro all'anno"

Cumulo di incarichi retribuiti per il sindaco di Ravenna Michele de Pascale: a fare i conti è la lista civica La Pigna che dice: "De Pascale fa meglio di Tridico e arriva a 100.000 euro all'anno”.

Cumulo di incarichi retribuiti per il sindaco di Ravenna Michele de Pascale: a fare i conti è la lista civica La Pigna che dice: "De Pascale fa meglio di Tridico e arriva a 100.000 euro all'anno”. Spiega una nota: "Mentre l’economia ravennate langue, il nostro porto perde competitività e il nostro Comune sprofonda in una crisi senza precedenti, il nostro Sindaco Michele de Pascale pensa bene di accettare l’ennesimo incarico - il 28mo per la precisione - portando così le sue entrate annue a ben 100.000 euro. L’indennità di Sindaco, che dovrebbe essere la sua occupazione principale per non dire l’unica viste le tante necessità della nostra città e del suo territorio, cuba sui 65.000 euro annui.  Insomma una cifra di tutto rispetto, con la quale si può vivere più che dignitosamente". 

Attacca la lista di opposizione: "Ma il buon de Pascale, non pago,  durante questi suoi 4 anni di mandato come Sindaco di Ravenna, ha accumulato piano piano numerosi altri incarichi, molti dei quali ben retribuiti. L’ultimo di questi, assunto nel 2019, lo vede come nuovo consigliere della gestione separata della della Cassa Depositi e Prestiti Spa, per un compenso annuo di ben 35.000 euro per partecipare ad una manciata di riunioni".

Ed ancora: "Va detto che non vi è nulla di illecito in tutto questo, ma di certo non va trascurato l’aspetto dell’opportunità, dato che la trentina di incarichi che de Pascale ricopre lo distraggono dai suoi compiti di Sindaco, che svolge a mala pena e con scarse competenze. E non si può certo dire che a compensare le sue mancanze ci pensino i suoi assessori, visto i disastri conclamati che molti di loro hanno combinato in questi anni. E' ormai assodato che Michele de Pascale stia cercando di rimpinguare a più non posso il suo curriculum politico così da arrivare a ricoprire, sicuramente il prima possibile, un ruolo di spicco nel panorama della politica nazionale. Il tutto a discapito dei ravennati che, al contrario, dovrebbe tutelare ed amministrare".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento