Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Rifiuti abbandonati, Lega: "Lidi sommersi dalla spazzatura, la colpa di chi è?"

La questione rifiuti torna a far discutere non solo sui social, ma anche in comune. Il capogruppo Lega Nord Samantha Gardin ha indirizzato un'interrogazione al sindaco De Pascale

La questione rifiuti torna a far discutere non solo sui social, dove i cittadini hanno postato diverse foto di rifiuti abbandonati lungo le strade, ma anche in comune. Samantha Gardin, capogruppo Lega Nord in comune, ha indirizzato un'interrogazione sul tema rifiuti al sindaco De Pascale.

"È bene noto lo scandalo rifiuti in strada che ha colpito la cittadina di Ravenna, e non solo, nel maggio e giugno 2016 e tutti i disservizi che la città ha subito, in piena inizio della stagione balneare - commenta il capogruppo - Per cercare di arginare la situazione, Hera e l’allora concessionario Aimeri avevano risolto il contratto ed Hera aveva deciso di riaffidare il bando in via temporanea all’Rti (raggruppamento temporaneo di imprese) che precedentemente forniva il servizio. La stessa Hera, per riuscire ad assegnare il servizio, ha dovuto pubblicare tre volte il bando, vendendo una parziale assegnazione solo a marzo 2017".

"Ad oggi la situazione di mancata raccolta dei rifiuti in strada nei lidi ravennati si sta ripetendo nuovamente - prosegue il consigliere del Carroccio - Dalle segnalazioni ricevute, alle porte della stagione estiva, i lidi risultano nuovamente sommersi dai rifiuti. È una situazione allarmante, dato che il turismo in città e lungo i lidi non è ancora al proprio culmine. Il sindaco è a conoscenza di questa situazione? Cosa intende fare? Quando, durante l’estate scorsa, Ravenna era sommersa di rifiuti, si disse che era un problema di strutture inesistenti da parte del gestore: ora la colpa di chi è?".

Non si è fatta aspettare la risposta di Hera, che ha puntualmente replicato al partito. "I tre nuovi appalti assegnati a fine marzo sono entrati in vigore lo scorso primo maggio dopo il periodo necessario per tutti gli adempimenti previsti, tra cui il passaggio del personale e il relativo inquadramento nei nuovi contratti, le verifiche dei mezzi, le procedure di sicurezza e quant'altro necessario da parte delle imprese appaltatrici per soddisfare i prerequisiti contrattuali. Tali contratti includono tutte le attività di raccolta rifiuti, al netto di quelle eseguite  direttamente da Hera, e tutte le attività di spazzamento. A valle delle numerose riunioni di coordinamento recentemente effettuate e in anche conseguenza del rilevante aumento economico di tali contratti è atteso un incremento della qualità dei servizi erogati da tali appaltatori, su cui Hera vigilerà puntualmente. Per quanto riguarda gli ultimi due contratti ancora da assegnare, trasporti con mezzi di grande volumetria e pulizia spiagge, se ne prevede la conclusione entro la metà del mese di maggio, fermo restando che le attività in tale periodo saranno eseguite sulla base dei precedenti contratti. Infine e in merito alla foto pubblicata della lavatrice abbandonata, sintomo comunque di inciviltà, si ricorda che dal primo di maggio tutti i nostri centri di raccolta ubicati nei lidi sono aperti anche il sabato mattina ed è sempre disponibile il ritiro gratuito degli ingombranti previo appuntamento. Le attività di raccolta sono state eseguite secondo i calendari previsti".

rifiuti-2

rifiuti-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati, Lega: "Lidi sommersi dalla spazzatura, la colpa di chi è?"

RavennaToday è in caricamento