menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settore alimentare, la Lega: "Valorizzare il Made in Italy nel territorio"

“É sempre più complesso per il consumatore trovare il prodotto alimentare 100% Made in Italy”. Queste le parole di Stefano Morettini, responsabile cittadino della Lega

“É sempre più complesso per il consumatore trovare il prodotto alimentare 100% Made in Italy”. Queste le parole di Stefano Morettini, responsabile cittadino della Lega sulla "complessità" di poter fare una spesa consapevole. “Come è possibile pensare che nel momento in cui si va a far la spesa si possa controllare la sigla riportata sulle etichette dei vari prodotti e capirne la provenienza della materia prima? Questa promiscuità di prodotti alimentari - continua Morettini - rende sempre più difficile la scelta del consumatore sul decidere se scartare o no i prodotti provenienti da paesi che subiscono controlli molto meno restringenti rispetto ai nostri. Questa situazione, oltre a penalizzare il consumatore italiano, grava sull’economia agro alimentare e relative imprese che si trovano a competere con concorrenti, al di fuori dei nostri confini, in grado di offrire prodotti a costi molto più bassi. Una soluzione apparentemente in mano alle istituzioni dell’Unione Europea, potrebbe essere risolta a livello locale fornendo degli incentivi alla grande distribuzione organizzata (gdo) - agroalimentare e al supermercato alimentare, nel creare settori all’interno dei loro punti vendita dove andare a collocare i prodotti la cui filiera è totalmente italiana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento