menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spreco alimentare, Padovani (Lega): "Aumentare riciclaggio e incentivare le donazioni"

Padovani (Lega): "Ogni anno in Europa vengono sprecati 88 milioni di tonnellate di rifiuti alimentari all'anno, ovvero circa 173 chili a persona"

"Ogni anno in Europa vengono sprecati 88 milioni di tonnellate di rifiuti alimentari all'anno, ovvero circa 173 chili a persona. Sia chiaro: i prodotti alimentari vengono persi e sprecati lungo tutta la filiera alimentare, nelle aziende agricole, nella lavorazione e produzione, nei negozi, nei ristoranti e in casa. Sempre secondo stime, i settori che in media contribuiscono maggiormente allo spreco dei generi alimentari nell'Ue sono le famiglie (53%) e l’industria della trasformazione alimentare (19%). Sebbene la gestione dei rifiuti nei Paesi dell'Unione europea sia notevolmente migliorata negli ultimi decenni, quasi un terzo dei rifiuti urbani viene smaltito in discarica e meno della metà viene riciclato o compostato. Tant'è che migliorare la gestione dei rifiuti potrebbe fornire benefici per l’ambiente, il clima, la salute umana e l’economia - commenta Gabriele Padovani, candidato in quota Lega al Parlamento europeo nella circoscrizione del Nord-Est - Alla luce di questi dati, è necessario che le politiche comunitarie puntino ad aumentare sia riciclaggio che le donazioni. Sotto il primo profilo, icosiddetti rifiuti urbani (familiari e di piccole imprese) dovrebbe essere riciclati o preparati per il riutilizzo, ovvero, controllati, puliti o riparati. D'altro canto con le donazioni si aiuterebbero persone in difficoltà e allo stesso tempo si ridurrebbero gli sprechi lo spreco alimentare. Per questo sarebbe il caso che la Commissione europea a proponesse un cambiamento nelle vigenti direttive sull’IVA per autorizzare in maniera esplicita le donazioni di cibo. Anche la semplificazione delle etichette, eliminando l’ambiguità fra le diciture “da consumarsi entro” e “da consumarsi preferibilmente entro” aiuterebbe ulteriormente a prevenire gli sprechi” spiega il candidato all'Europarlamento. In altre parole, l'Unione europea, in quanto una delle comunità più ricche e prospere del mondo, ha un dovere morale e politico nel ridurre l’enorme quantità di cibo sprecato ogni anno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento