menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Super AlphaTauri con Gasly col casco di Senna. Premio alla carriera a Minardi

Prima delle qualifica è stato consegnato il premio alla carriera a Gian Carlo Minardi e Pierluigi Martini, un riconoscimento a due personaggi protagonisti della Formula 1 e della storia dell'Autodromo di Imola

Super AlphaTauri nelle qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna all'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Pierre Gasly, che per questa gara ha indossato un casco speciale in omaggio ad Ayrton Senna, scatterà dalla quarta posizione alle spalle del poleman Valtteri Bottas (Mercedes), Lewis Hamilton (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull). "E' una grande giornata ed è la mia qualifica di sempre - afferma il francese ai microfoni di Sky Sport  -. È importante per la squadra, alla gara di casa, ma anche in memoria di Ayrton. E una pista difficile, dove è importante sfruttare bene i cordoli. Fare il filming day quest'estate è stato utile". Bene anche il russo Daniil Kvyat, ottavo con la seconda delle AlphaTauri dietro alla Renault di Daniel Ricciardo, alla Red Bull di Alexander Albon e alla Ferrari di Charles Leclerc.

Prima delle qualifica è stato consegnato il premio alla carriera a Gian Carlo Minardi e Pierluigi Martini, un riconoscimento a due personaggi protagonisti della Formula 1 e della storia dell'Autodromo di Imola. Minardi, fondatore della Scuderia Minardi, diventata successivamente Toro Rosso e quindi ora Scuderia AlphaTauri, grande team manager e scopritore di talenti e Martini, ex-pilota, che ha corso il mondiale F1 al volante della monoposto faentina. A premiare i due “monumenti” del motorsport il sindaco di Imola Marco Panieri e l'Assessore Elena Penazzi.

Minardi e Martini sono legati a filo doppio, perché i migliori risultati nella Formula 1 li hanno ottenuti correndo insieme. Le stagioni più significative sono state quelle dal 1988 al 1991, dove Martini ottenne il primo punto iridato per sé e per la scuderia faentina (GP degli Stati Uniti 1988), l’unico giro al comando (GP del Portogallo 1989), prima fila (GP degli Stati Uniti 1990). A Imola Pierluigi Martini ha corso otto volte, piazzandosi due volte a punti, con il miglior risultato, un quarto posto, conquistato nella stagione 1991. L’ultima gara sul tracciato di casa è stato nella stagione 1995.

Domenica spazio agli sbandieratori del Rione delle Stuoie di Lugo, che sicuramente daranno spettacolo con le loro evoluzioni sulla griglia di partenza, quindi appuntamento prima del via della gara, davanti ai piloti schierati, con l’esibizione canora del trio Il Volo, che canteranno l’Inno di Mameli. Immediatamente dopo occhi puntati al cielo per vedere una pattuglia di 4 velivoli caccia Eurofighter appartenenti al 4° Stormo di Grosseto (2) e al 51° Stromo di Istrana (TV), pilotati da militari dell’Aeronautica Militare, che effettueranno due passaggi sulla linea di partenza.

Infine, per gli amanti dei numeri, dalla nascita della Formula 1, nel 1950, sono 99 i Gran Premi disputati nel Bel Paese. Quello di domenica, in programma all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, sarà, quindi, il centesimo Gran Premio sul suolo italiano.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento