rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Volley, il derby è della Teodora: l'Olimpia si allontana dalla vetta

Grazie a questi tre punti la formazione di Caliendo mantiene la vetta della classifica, mentre l'Olimpia Cmc si allontana a quattro lunghezze

L’Olimpia Cmc ci mette cuore e anima, vince in modo netto il primo set e combatte per tutto il secondo, cedendo di un soffio, ma poi non regge l’urto della forza della Conad Sicomputer, che si aggiudica il match in quattro frazioni. In un PalaCosta tutto pieno, con più di mille spettatori sulle tribune, è lo spettacolo del derby a meritare la copertina, con la speranza di vedere tornare la città di Ravenna su palcoscenici maggiori. Grazie a questi tre punti la formazione di Caliendo mantiene la vetta della classifica, mentre l’Olimpia Cmc si allontana a quattro lunghezze, ma avrà la possibilità di recuperare terreno nelle prossime sette giornate.

Nel primo set parte fortissimo l’Olimpia Cmc, subito avanti 1-3 con Neriotti, e poi con Rossini (tre ace) fugge addirittura sul 2-11 grazie anche agli errori di Torcolacci e Rubini, quest’ultima sostituita da Nasari. Una battuta vincente di Benazzi vale il +10 della squadra di Breviglieri (4-14), che conserva il vantaggio con Rossini: 6-16. Torcolacci avvicina la Conad sull’8-16, ma Neriotti firma prima il 10-19 e poi l’11-23 dalla linea di battuta, con l’Olimpia che si aggiudica la frazione al secondo tentativo con Babbi: 13-25.

Il secondo set inizia con un maggiore equilibrio, fino a quando Nasari e Rubini a muro non realizzano il primo break: 6-4. Una schiacciata lunga di Rossini spinge il sestetto di Caliendo sull’8-5, ma l’ace di Neriotti riduce il gap a una sola lunghezza (10-9), mentre un errore di Nasari vale il pareggio: 11-11 e time out. Un servizio vincente di Benazzi porta avanti l’Olimpia Cmc (11-12), che però viene sorpassata da Torcolacci e Nasari: 15-13. Un muro di Neriotti riporta il punteggio in parità (15-15), ma l’ace di Torcolacci spinge la Conad (19-17), che va sul +3 grazie a un muro di Lugli: 21-18. Assirelli e una schiacciata in rete di Torcolacci riducono a un solo punto il divario (23-22), ma Nasari mette a terra la palla del 24-22. Rossini annulla il primo set ball, sul secondo decide però un muro di Torcolacci: 25-23.

Anche il terzo set parte sul filo dell’equilibrio, ma sul 4-4 la luce si spegne e la Conad piazza un break di 4-0 (due punti di Lugli) che la fa volare sull’8-4. Gli errori di Torcolacci (8-6) e Lugli (9-8) ridanno fiato all’Olimpia Cmc, che però viene allontanata di nuovo da Rubini e Nasari: 14-10 e time out di Breviglieri. Sestini colpisce dalla linea di battuta (15-10), la reazione passa dalle mani di Rossini e Assirelli, con il gap che si riduce di una lunghezza: 15-14. La conclusione out di Rossini costa il 17-14, quella di Neriotti il 20-16, poi Nasari firma un 23-18 molto contestato (muro di Babbi toccato dall’avversaria). Al primo set ball è Sestini con un ace a regalare il parziale alla Conad: 25-19.

Nel quarto set Rossini mette a terra la palla del 2-4, ma la Conad pareggia il conto con Aluigi (5-5) e con la stessa schiacciatrice scatta sull’8-5. Un’incomprensione tra Lancellotti e Neriotti costa il 10-6, Benazzi dimezza lo svantaggio con due punti di fila (10-8), ma la squadra di Caliendo scappa di nuovo grazie a Torcolacci, Nasari e a una schiacciata in rete di Neriotti: 18-12. Un ace di Aluigi vale il 21-14, dando il via al successo conclusivo della Conad, che chiude la frazione e la partita con due punti di fila di Lugli.

Muro e servizio risultano essere i fondamentali sui quali Teodora ha costruito il suo successo, un successo impreziosito oltremodo dal fatto di averlo ottenuto in rimonta. Nel turno successivo Conad SiComputer giocherà in trasferta a San Giustino domenica 19 marzo, mentre il prossimo impegno a Ravenna è in calendario sabato 25 marzo – inizio gara ore 18,00 e ingresso gratuito – quando al Pala Costa arriverà Montale.

Classifica (la prima è promossa in A2; seconda, terza e quarta ai playoff; le ultime tre retrocedono in B2): Conad Si Computer Ravenna 46, Orvieto e San Lazzaro di Savena 45, Perugia e Olimpia Ravenna 42, Moie di Maiolati 33, Castelfranco di Sotto 27, Montale* 26, San Giustino 22, Bastia Umbra 18, Cesena* 15, Firenze 14, Montespertoli 13, Reggio Emilia 8 (* una gara in meno).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, il derby è della Teodora: l'Olimpia si allontana dalla vetta

RavennaToday è in caricamento