rotate-mobile
Attualità Russi

'Legalità a tutto campo', a Russi due seminari su sicurezza sul lavoro e anticorruzione

Il progetto proseguirà poi a maggio, periodo in cui ricorre la Giornata nazionale della Legalità, con una mostra fotografica su Falcone e Borsellino

A Russi continua il percorso, avviato negli scorsi anni, dedicato ai temi della legalità e della sicurezza. Il terzo progetto in ordine di tempo, dal titolo «Legalità a tutto campo», è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna attraverso la legge regionale n. 18 del 28 ottobre 2016, il «Testo Unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili» e, in particolare l’articolo 7 recante «Accordi con enti pubblici» che riporta, tra l’altro, al comma 1: "La Regione promuove e stipula accordi di programma e altri accordi di collaborazione con enti pubblici che possono prevedere la concessione di contributi per realizzare iniziative e progetti volti a: promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani".

Il progetto vede coinvolti diversi stakeholder del territorio, dai Sindacati, alle Associazioni di categoria e Associazioni del Terzo settore, nonché l'Istituto comprensivo A. Baccarini di Russi. Nell'ambito delle azioni previste dal progetto, nei mesi scorsi sono stati realizzati percorsi di approfondimento nelle scuole secondarie di primo grado, a cura dell'Associazione Pereira, e sono proseguite le attività del Tavolo della Legalità con la partecipazione di Associazioni di categoria, Sindacati e Pubblica amministrazione. In questo ambito è stato organizzato un percorso formativo ad hoc, in programma giovedì 11 aprile e 9 maggio 2024, su sicurezza sul lavoro e anticorruzione nella Pubblica amministrazione.

Le docenze saranno a cura di Valentina Camurri, avvocato specializzato in ricerca in Lavoro, Sviluppo e Innovazione presso la Fondazione Marco Biagi di Modena, cultrice di Diritto processuale penale e di Diritto processuale penale delle Società ai sensi del Dlgs. 231/2001 presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Vincitrice del concorso in Magistratura (in attesa di nomina).

Gli incontri sono gratuiti e non prevedono la prenotazione; sono accreditati dall'Ordine degli Avvocati di Ravenna e dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Ravenna, che provvederanno a rilasciare ai propri iscritti 4 crediti formativi per la partecipazione a ciascun seminario.

Il programma

Giovedì 11 aprile ore 14-18, Biblioteca comunale, via Godo Vecchia 10 - La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche ai sensi del D.lgs. 231/2001: analisi della «responsabilità 231» con particolare riferimento alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Giovedì 9 maggio  ore 14-18, Sala Ravaglia, via Cavour 21 - La corruzione in senso lato nel settore pubblico: analisi dei più rilevanti reati contro la P.A. e disamina dei sistemi preventivi di anticorruzione.

Il progetto proseguirà poi a maggio, periodo in cui ricorre la Giornata nazionale della Legalità, con una mostra fotografica su Falcone e Borsellino, a cura del fotoreporter palermitano Tony Gentile (autore del celebre scatto che ritrae insieme Falcone e Borsellino), e due eventi correlati per la cittadinanza e le scuole. L'esposizione racconterà la storia delle mafie fino alle stragi del 1992, con particolare attenzione al contesto siciliano e al lavoro di Falcone e Borsellino, a oltre trent’anni dalla loro scomparsa. L'iniziativa includerà anche due eventi serali sul tema delle infiltrazioni mafiose nel nord Italia, con la presenza di illustri ospiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Legalità a tutto campo', a Russi due seminari su sicurezza sul lavoro e anticorruzione

RavennaToday è in caricamento