rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Quaranta runner sono stati protagonisti della staffetta Firenze-Ravenna

Sole e pioggia durante i 270 chilometri di percorso transappenninico. L’arrivo a Ravenna nel pomeriggio di domenica davanti alla tomba di Dante, accolti dall'assessora Elsa Signorino

Quaranta runner del gruppo sportivo “Viva il Verde” sono stati protagonisti dal 29 al 30 maggio della “Staffetta ambientale transappenninica” . Hanno percorso 270 chilometri a piedi da Firenze a Ravenna dopo avere attraversato Vaglia, Scarperia, Firenzuola, Monghidoro, Loiano, Monzuno, S. Benedetto Val di Sambro, Sasso Marconi, Pianoro, Bologna, San Lazzaro di Savena, Castenaso, Medicina, Lugo di Romagna. Il via riscaldato dal sole alla presenza dell’Assessore allo sport di Firenze Cosimo Guccione, cambio climatico in territorio toscano con la pioggia che ha accompagnato la carovana in corsa nelle salite e discese del passo della Raticosa. Nei comuni attraversati dalla staffetta, i runner hanno incontrato amministratori locali per scambio di idee e proposte finalizzate alla salvaguardia e tutela dell’ambiente. A Bologna in Piazza Maggiore a fare gli onori di casa per l’amministrazione comunale Claudio Mazzanti, Assessore alle Politiche per la Mobilità, Trasporto pubblico locale e servizi di trasporto collettivo, Infrastrutture per la mobilità, Piano urbano del traffico, Quartieri. L’arrivo a Ravenna nel pomeriggio di domenica 30 maggio davanti alla tomba di Dante per ricevere le congratulazioni di Elsa Signorino, Assessore alla Cultura.

Fra gli staffettisti Guido Genicco, ex atleta d’elite, vincitore nel ‘89 della maratona di Roma, argento e bronzo alla “Bologna Marathon ” Sono un figlio della montagna e da sempre convinto sostenitore della valorizzazione e difesa dell’ambiente che esige il massimo di rispetto – afferma – Sono cresciuto a Loiano e ho imparato che ci sono tante persone che lavorano in silenzio per mettere insieme idee e farle diventare patrimonio comune. Questa iniziativa è riuscita a mettere assieme cinque comuni superando il campanilismo con un unico obiettivo : promuovere la sostenibilità e l'ambiente in tutti i territori dei comuni. Inoltre – precisa - è stata l’occasione di uscire dall’isolamento imposto dalla pandemia e conoscere altre persone condividendo con loro la stessa esperienza. Sono certo che il messaggio stampato sulle maglie e affidato ai muscoli delle gambe per oltre duecento chilometri, servirà a fare crescere l’attenzione sul tema dell’ambiente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta runner sono stati protagonisti della staffetta Firenze-Ravenna

RavennaToday è in caricamento