menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

95 anni e non sentirli: premiato l'ingegnere che nel '43 fu deportato in Germania

Parla la presidente dell'Ordine provinciale Emma Garelli: "Un esempio straordinario di dedizione e di passione"

“Gli ingegneri non vanno mai in pensione”. Con questa espressione la presidente dell’Ordine Provinciale degli Ingegneri Emma Garelli ha aperto venerdì mattina la cerimonia di consegna di una pergamena e una medaglia d'oro ad 11 ingegneri ravennati laureati 50 anni fa. Il momento più emozionante è stato il conferimento dell’iscrizione all’Albo d’Onore dell’Ordine a Getulio Bongiovanni, 95 anni, tuttora attivissimo e sempre partecipe alle attività formative dell’Ordine stesso.

Nella cornice gremita della sala del Consiglio Comunale, in residenza municipale, la cerimonia è stata aperta dai saluti del prefetto di Ravenna, Francesco Russo, e del sindaco Michele De Pascale. Quindi il presidente nazionale dell’Ordine degli Ingegneri, Armando Zambrano, ha aperto i lavori sottolineando la bellezza di una professione che ha come obiettivo “realizzare idee e sogni” e rimarcando il profondo rapporto che tradizionalmente lega i membri più anziani a quelli più giovani, ai quali tramandare il proprio patrimonio di esperienza. Proprio la carriera di Getulio Bongiovanni è stata indicata dalla presidente Garelli come “un esempio straordinario di dedizione e di passione”: ricordando che l’anziano professionista, quand’era a metà del suo percorso da studente universitario, dopo l’8 settembre 1943, fu deportato dalle SS in un lager tedesco. Una volta rientrato in Italia, Bongiovanni decise di proseguire gli studi, ottenendo una laurea in ingegneria.

Dopo la premiazione a Bongiovanni sono state consegnate le medaglie d’oro agli altri premiati, alcuni dei quali sono nomi ben noti in ambito nazionale e anche internazionale: Adriano Antolini, Pier Giuseppe Burattoni, Severino Capucci, Alberto Dusman, Domenico Gattelli, Claudio Lega, Luigi Marchetti, Giovanni Merighi, Ignazio Montalto, Alfio Tabanelli e Carlo Venturoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento